Log in
E-mail
Password
Remember
Forgot password ?
Become a member for free
Sign up
Sign up
New member
Sign up for FREE
New customer
Discover our services
Settings
Settings
Dynamic quotes 
OFFON

MarketScreener Homepage  >  Equities  >  Italian Stock Exchange  >  Inwit S.p.A.    INW   IT0005090300

INWIT S.P.A.

(INW)
  Report
SummaryQuotesChartsNewsRatingsCalendarCompanyFinancialsConsensusRevisions 
SummaryMost relevantAll NewsPress ReleasesOfficial PublicationsSector newsMarketScreener StrategiesAnalyst Recommendations

Infrastrutture Wireless Italiane S p A : Half Year 2020 Financial Report

08/06/2020 | 04:14am EST

Relazione Finanziaria Semestrale

al 30 giugno 2020

Sommario

RELAZIONE INTERMEDIA SULLA GESTIONE AL 30 GIUGNO 2020

Denominazione, capitale sociale e sede della società __________________________ 8

Consiglio di Amministrazione in carica dal 31 marzo 2020______________________ 8

Collegio Sindacale _______________________________________________________ 8

Attivita' di INWIT_________________________________________________________ 9

Highlights al 30 giugno 2020 _____________________________________________ 11

Evoluzione del business _________________________________________________ 13

Andamento economico patrimoniale finanziario al 30 giugno 2020 _____________ 15

Fusione per incorporazione con Vodafone Towers S.r.l.________________________ 16

Andamento economico del periodo ________________________________________ 17

Andamento patrimoniale e finanziario______________________________________ 21

Tabelle di dettaglio _____________________________________________________ 29

Eventi successivi al 30 giugno 2020 _______________________________________ 35

Posizioni o transazioni derivanti da operazioni atipiche e/o inusuali _____________ 35

eventi ed operazioni significative non ricorrenti ______________________________ 35

Evoluzione prevedibile della gestione per l'esercizio 2020 _____________________ 36

Principali rischi e incertezze ______________________________________________ 38

Organi sociali al 30 giugno 2020 __________________________________________ 42

Informazioni per gli investitori ____________________________________________ 44

Operazioni con parti correlate ____________________________________________ 46

Indicatori alternativi di performance _______________________________________ 47

BILANCIO SEMESTRALE ABBREVIATO AL 30 GIUGNO 2020

Indice ________________________________________________________________ 50

Situazione patrimoniale-finanziaria ________________________________________ 51

Conto economico separato ______________________________________________ 53

Conto economico complessivo

___________________________________________ 54

Movimenti del patrimonio netto

__________________________________________ 55

Rendiconto finanziario _________________________________________________ 56

Note al Bilancio individuale al 30 giugno 2020 ______________________________ 57

Attestazione del Bilancio d'esercizio ai sensi dell'art.81-ter del Regolamento Consob n.11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni ___________ 93

Relazione della Società di Revisione sulla revisione contabile limitata del Bilancio semestrale abbreviato___________________________________________________94

Relazione intermedia sulla gestione

DENOMINAZIONE, CAPITALE SOCIALE E SEDE DELLA SOCIETÀ

Denominazione Sociale

Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A.

Capitale Sociale

Euro 600.000.000

Sede Legale

Via G. Negri 1, 20121 Milano

Codice Fiscale, Partita IVA e n.ro R. I. di

Milano

08936640963

Sito internet

www.inwit.it

Dal 31 marzo 2020 la Società non è più soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte di TIM S.p.A. a seguito delle modifiche dell'assetto proprietario, conseguenti alla fusione di Vodafone Towers in

INWIT.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN CARICA DAL 31 MARZO 2020 (1)

Presidente

Emanuele Tournon

Amministratore Delegato

Giovanni Ferigo

Consiglieri

Laura Cavatorta (indipendente)

Antonio Corda

Angela Maria Cossellu (indipendente) (2)

Sabrina Di Bartolomeo

Sonia Hernandez

Carlo Nardello

Agostino Nuzzolo

Filomena Passeggio (indipendente)

Secondina Giulia Ravera (indipendente)

Fabrizio Rocchio

Francesco Valsecchi (indipendente)

Segretario

Salvatore Lo Giudice

  1. Per la composizione del precedente Consiglio di Amministrazione si rimanda alla sezione Organi sociali
  2. Il Consigliere Cossellu è stata nominata per cooptazione in data 23 aprile 2020, in sostituzione di Barbara Cavaleri

COLLEGIO SINDACALE

Presidente

Stefano Sarubbi

Sindaci Effettivi

Umberto La Commara

Michela Zeme

Sindaci Supplenti

Roberto Cassader

Elisa Menicucci

Relazione intermedia sulla gestione

Denominazione, Capitale Sociale e sede della Società

8

al 30 giugno 2020

Organi Sociali

ATTIVITA' DI INWIT

Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. (in forma abbreviata "INWIT", di seguito anche la "Società ") opera in Italia nel settore delle infrastrutture per le comunicazioni elettroniche, nello specifico quelle dedicate all'ospitalità di apparati di trasmissione radio, per le telecomunicazioni e la diffusione di segnali televisivi e radiofonici.

INWIT opera nel settore in seguito al conferimento, ricevuto da parte di Tim nel marzo 2015, e con efficacia a partire dal 1°aprile 2015, di un ramo d'azienda avente a oggetto principalmente le attività relative alla realizzazione e alla gestione di infrastrutture passive dei siti, generalmente costituite da strutture civili (come torri, tralicci e pali) e impianti tecnologici, necessarie a ospitare gli apparati di rice-trasmissione di proprietà degli Operatori Mobili e di altri gestori di servizi radio.

In data 25 marzo 2020 si è svolto il closing dell'operazione d'integrazione tra Inwit S.p.A. e Vodafone Towers S.r.l. in Inwit per l'acquisto di quest'ultima del 43,4% del capitale sociale di Vodafone Towers.

In data 31 marzo 2020 si è perfezionata la fusione tra le due società mediante attribuzione a Vodafone Europe B.V. di n. 360.200.000 azioni ordinarie di Inwit, senza aumento di capitale e con l'annullamento della quota di partecipazione del 43,4%, precedentemente acquisita. A fronte di tale perfezionamento della fusione, INWIT è quindi controllata congiuntamente da TIM S.p.A. e Vodafone Europe B.V. che detengono ciascuna una partecipazione nel capitale dell'Emittente pari al 37,5%. Successivamente, in data 23 aprile TIM e Vodafone hanno concluso un'operazione di Accelerated Book Building che ha portato i due azionisti a detenere ciascuno il 33,173% del capitale sociale.

E' nato, quindi, in data 31 marzo 2020, il più grande operatore in Italia del settore con la mission di supportare TIM e Vodafone Italia S.p.A. nella realizzazione del nuovo network per lo sviluppo del 5G, garantendo inoltre a tutto il mercato l'accesso alle proprie infrastrutture anche grazie agli spazi liberati dal progetto comune di TIM e di Vodafone Italia S.p.A.

Il parco di INWIT, derivante dalla fusione, include circa 22.123 siti distribuiti in maniera capillare su tutto il territorio nazionale e un numero di tenants pari a 40.541. Il know-how tecnico e gestionale della Società

  • assicurato dall'impiego di personale con consolidata esperienza specifica maturata negli anni all'interno delle Società TIM e Vodafone Towers.

Fattori chiave del posizionamento competitivo di INWIT

Oltre alla capillarità e qualità delle infrastrutture, i fattori chiave del posizionamento competitivo di INWIT riguardano principalmente:

  • rapporti consolidati con i principali operatori radiomobili che, all'interno della propria catena del valore, riconoscono la rilevanza dei servizi offerti da INWIT;
  • visibilità dei ricavi e significativa generazione di flussi di cassa garantita da contratti di lungo periodo rinnovabili a scadenza, storicamente caratterizzati da alto tasso di rinnovo, anche in considerazione dell'elevata qualità del parco siti messo a disposizione;
  • contratti protetti contro l'inflazione;
  • know-howtecnico e gestionale, assicurato dall'impiego di personale con consolidata esperienza specifica maturata negli anni all'interno della Società TIM e, a partire dal 31 marzo 2020, della società Vodafone.

Relazione intermedia sulla gestione

Attività di INWIT

9

al 30 giugno 2020

Servizi integrati di ospitalità

Al 30 giugno 2020, la totalità dei ricavi della Società è relativa ai servizi integrati di ospitalità, che consistono nella messa a disposizione a favore dei clienti (Tower Rental) di:

  • spazi fisici sulle proprie strutture verticali di supporto, idonee a ospitare i sistemi radianti che ricevono e trasmettono segnali radio;
  • spazi fisici all'interno di locali idonei all'installazione di apparati dei clienti e dei collegamenti con i relativi sistemi radianti;
  • accesso alle reti elettriche e impianti tecnologici costituiti da sistemi di alimentazione (inclusi i sistemi di backup energetico) e sistemi di condizionamento e/o ventilazione, in grado di assicurare il corretto funzionamento degli apparati dei clienti;
  • servizi di connettività DAS & Small Cells per migliorare la value proposition degli Operatori Mobili attraverso l'ottimizzazione della copertura radio e l'incremento della capacità della rete in zone ad alto traffico;
  • accesso alla rete core con backhauling totalmente in fibra per garantire agli MNO elevati throughput.

I servizi integrati di ospitalità includono inoltre la fornitura di manutenzione, monitoraggio e gestione della sicurezza degli spazi e degli impianti tecnologici.

Con riferimento ai Siti Infrastrutturali(1) che rappresentano circa il 16% dei siti totali, INWIT possiede esclusivamente le strutture civili e non anche gli impianti tecnologici (2). Questi ultimi, infatti, non sono stati conferiti e sono rimasti di proprietà di TIM e di Vodafone, in quanto condivisi tra le reti fisse e mobili. Pertanto, i servizi di ospitalità offerti da INWIT in tali siti si sostanziano esclusivamente nella messa a disposizione di spazi fisici sulle strutture verticali di supporto.

La Società INWIT ha come clienti i principali operatori radiomobili nazionali (MNO) - TIM, Vodafone, WindTre e Iliad - con i quali ha in essere contratti pluriennali per la fornitura di servizi di ospitalità e altri gestori di servizi radio oltre agli operatori.

L'elevato profilo dei clienti, la loro concentrazione, la durata pluriennale di medio-lungo termine degli accordi commerciali stipulati con gli stessi e la rilevanza dei servizi offerti dalla Società all'interno della catena del valore degli MNO, sono gli aspetti rilevanti del business della Società.

  1. I siti Infrastrutturali sono posizionati in immobili di proprietà di TIM o condotti in locazione da TIM, sui quali insistono anche apparati di telefonia fissa di TIM.
  2. Ossia l'insieme di apparecchiature, di proprietà della Società, costituite da (i) impianto elettrico comprensivo di quadri e di stazione di energia integrata completa di batterie di backup, (ii) impianto di messa a terra, (iii) impianto di protezione dalle scariche atmosferiche, (iv) impianto di condizionamento e/o ventilazione, (v) impianto di segnalazione ostacoli al volo (SOV) costruiti e/o installati sui siti.

Relazione intermedia sulla gestione

Attività di INWIT

10

al 30 giugno 2020

HIGHLIGHTS AL 30 GIUGNO 2020

Nel primo semestre dell'esercizio 2020 i principali indicatori economici e patrimoniali hanno evidenziato tutti un andamento in crescita, ovviamente, anche a seguito della fusione con Vodafone Towers S.r.l., avvenuta in data 31.03.2020.

  • i ricavi si attestano a euro 287.380 migliaia, in aumento rispetto allo stesso periodo 2019 (euro 195.877 migliaia) dell'46,7%. Occorre precisare che in entrambi i primi semestri 2020 e 2019 sono presenti dei ricavi one-off. In particolare, per giugno 2020, sono pari a euro 6.765 migliaia (contabilizzazione di risconti riguardanti contratti attivi scaduti anticipatamente), mentre per giugno 2019 sono pari a euro 4.830 migliaia (manleva 2015/2018). Al netto di tali partite, il confronto con lo stesso periodo 2019 evidenzia una crescita che si attesta al 46,9%;
  • l'EBITDA ammonta a euro 259.585 migliaia, in aumento del 51,1% rispetto al primo semestre 2019. Tale percentuale cresce al 55,4% se si escludono sia i già citati ricavi one-off sia, solo per giugno 2020, i costi one-off relativi al progetto Daphne - operazione di fusione con Vodafone Towers - pari a euro 6.750 migliaia;
  • l'EBIT è pari a euro 129.184 migliaia con un incremento pari al 17,9% rispetto allo stesso periodo 2019. Escludendo i citati ricavi/costi one-off il confronto con lo stesso periodo 2019 evidenzia un incremento invece pari al 23,4%;

il risultato del periodo si attesta a euro 71.656 migliaia, in crescita del 3,5% rispetto allo stesso periodo 2019 (11,2% invece escludendo i citati ricavi/costi one-off);

i dati del solo secondo trimestre 2020 evidenziano nel confronto con il corrispondente periodo 2019, l'impatto della fusione con Vodafone Tower S.r.l. Si rilevano, infatti, i seguenti incrementi nei principali indicatori economici: ricavi + 82,6%, Ebitda +92,7% e Ebit +25,4%;

  • gli investimenti industriali del periodo sono stati pari a euro 33.674 migliaia in aumento di euro 14.025 migliaia rispetto al primo semestre 2019 (+71,4%), di cui euro 8.939 migliaia relativi alla capitalizzazione di risconti afferenti le fees pregresse (ante 2020) di rinegoziazione dei contratti di locazione ed euro 24.735 migliaia di Capex effettivi;
  • l'Indebitamento Finanziario Netto è pari a euro 3.976.557 migliaia. Rispetto a dicembre 2019 (pari a euro 712.144 migliaia), l'incremento è da porre principalmente in relazione sia all'accensione di un contratto di finanziamento con un pool di banche nazionali e internazionali, utilizzato per euro 2.150.500 migliaia per l'acquisto della partecipazione in Vodafone Towers (valore comprensivo delle fees dovute), sia all'apporto del conferimento di Vodafone Towers S.r.l. relativamente alle passività finanziarie IFRS16 connesse ai contratti di locazione (pari a euro 439.347 migliaia).

Relazione intermedia sulla gestione

Highlights al 30 giugno 2020

11

al 30 giugno 2020

Financial Highlights

(migliaia di euro)

1°Semestre

1°Semestre

Variazione

2020

2019

assoluta

%

(a)

(b)

c=(a-b)

(c/b)

Ricavi

287.380

195.877

91.503

46,7

EBITDA (1)

259.585

171.830

87.755

51,1

EBITDA Margin

90,3%

87,7%

2,6pp

2,6pp

EBIT (1)

129.184

109.526

19.658

17,9

EBIT Margin

45,0%

55,9%

(10,9 pp)

(10,9 pp)

Risultato del periodo

71.656

69.237

2.419

3,5

Operating Free Cash Flow

186.036

139.581

46.455

33,3

Investimenti Industriali

33.674

19.649

14.025

71,4

(CAPEX) (2)

31.12.2019

Variazione

30.06.2020

assoluta

Indebitamento finanziario

3.978.016

712.379

3.265.637

netto ESMA

Indebitamento finanziario

3.976.557

712.144

3.264.413

netto INWIT

(migliaia di euro)

2° Trimestre

2° Trimestre

Variazione

2020

2019

assoluta

%

(a)

(b)

c=(a-b)

(c/b)

Ricavi

184.423

100.975

83.448

82,6

EBITDA (1)

171.563

89.010

82.553

92,7

EBITDA Margin

93,0%

88,2%

4,8pp

4,8pp

EBIT (1)

72.450

57.759

14.691

25,4

EBIT Margin

39,3%

57,2%

(17,9 pp)

(17,9 pp)

Risultato del periodo

38.130

36.843

1.287

3,5

Operating Free Cash Flow

130.621

79.963

50.658

63,4

Investimenti Industriali

25.585

12.030

13.555

112,7

(CAPEX) (2)

  1. Per i relativi dettagli si rimanda a quanto riportato nel paragrafo "Indicatori alternativi di performance".
  2. Valore al netto dei corrispettivi incassati dalla cessione di immobilizzazioni.

Relazione intermedia sulla gestione

Highlights al 30 giugno 2020

12

al 30 giugno 2020

EVOLUZIONE DEL BUSINESS

Il mercato delle infrastrutture per reti radio e, in particolare, per quelle radiomobili è interessato da un profondo processo di trasformazione caratterizzato da:

una crescita di connessioni a banda larga in mobilità e di traffico dati, per effetto dell'utilizzo sempre più diffuso di immagini e video nella comunicazione e nelle applicazioni personali e professionali;

l'espansione delle coperture che rappresenta una discontinuità tecnologica fondamentale. Infatti, il 4G è la prima architettura di Rete radiomobile ideata e progettata specificamente per il traffico dati; accanto a questo, il rollout del 5G, comporterà la richiesta di nuove ospitalità e la completa migrazione del Backhaul fully IP;

l'evoluzione delle architetture delle reti radiomobili che, per erogare velocità elevate e basse latenze richiedono un elevato numero di microcelle che interlavorano con le coperture macrocellulari;

le strategie di riallocazione del capitale investito da parte degli operatori che, dovendo investire in acquisizione di spettro e sviluppo delle reti per far fronte alla dinamica competitiva tendono a esternalizzare e condividere asset e attività infrastrutturali.

In tale contesto, TIM e Vodafone hanno deciso di unificare l'infrastruttura di rete in tutta Italia e velocizzare così anche lo sviluppo del 5G. Come noto, INWIT ha consolidato le 10.989 torri Vodafone diventando così il secondo operatore indipendente in Europa, con un parco di oltre 22.000 torri. Il più grande tower operator italiano ha l'ambizione di supportare lo sviluppo di soluzioni innovative sul territorio nazionale, dalle smart cities, all'industria 4.0, alle coperture indoor nei grandi centri. Per maggiori informazioni in merito, si rimanda all'apposita sezione del presente documento.

INWIT in questo semestre, definito di transizione al nuovo assetto, ha:

  • ha incrementato il numero di ospitalità sui propri siti per 250 unità
  • intercettato la domanda di nuovi siti avviando la costruzione di circa 70 nuovi siti dalla data di conferimento;
  • lanciato un piano di coperture microcellulari multi-operatore nei luoghi a maggior concentrazione di utilizzatori e traffico, realizzando oltre 300 apparati
  • ha modernizzato i propri siti, connettendo 250 tramite backhauling in fibra.
  • continuato a incrementare la propria efficienza proseguendo il piano di rinegoziazione dei contratti di affitto e il piano di acquisizione dei terreni;

Relazione intermedia sulla gestione

Evoluzione del business

13

al 30 giugno 2020

Di seguito sono riportati in dettaglio gli effetti delle suddette strategie con riferimento al periodo chiuso al 30 giugno 2020.

Incremento della Co-tenancy

La tabella che segue evidenzia gli effetti dei contratti di ospitalità in essere al 30 giugno 2020

(valori espressi in migliaia)

30.06.2020

Numero siti (*)

(a)

22,1

Numero di ospitalità in essere con i Tenants (**)

(b)

40,5

Numero di ospitalità in essere con i Tenants,

(c)

8,5

escludendo Anchor Tenants TIM e Vodafone (***)

Numero medio di Tenants per Sito (Tenancy

(b)/(a)

1,83

ratio)

(*) Al netto dei Siti in corso di dismissione e in corso di realizzazione.

  1. Esclude i Siti per i quali è stato interrotto il servizio di ospitalità nel corso del periodo. Include contratti IoT. (***) Numero di ospitalità su uno stesso Sito. Si precisa che a ogni Tenant è riferita una sola ospitalità per Sito. (****) Comprende 5,2k ospitalità di Vodafone sui siti di INWIT

Come evidenziato nella tabella che precede, al 30 giugno 2020 il numero medio di operatori per Sito sul nuovo perimetro della Società dopo la fusione è pari a 1,83x.

Relazione intermedia sulla gestione

Evoluzione del business

14

al 30 giugno 2020

ANDAMENTO ECONOMICO PATRIMONIALE FINANZIARIO AL 30 GIUGNO 2020

Inwit redige e pubblica in via volontaria i Resoconti Intermedi sulla gestione riferiti al primo e al terzo trimestre di ciascun esercizio.

La Relazione Finanziaria semestrale al 3O giugno 2020 comprende la Relazione intermedia sulla gestione e il Bilancio abbreviato al 30 giugno 2020 predisposto in conformità ai principi contabili IFRS emessi dallo IASB e recepiti dalla UE e, in particolare, allo IAS 34 Bilanci Intermedi; Il Bilancio abbreviato al 30 giugno 2020 è sottoposto a revisione contabile.

Si segnala infine che il capitolo "Evoluzione prevedibile della gestione per l'esercizio 2020" contiene dichiarazioni previsionali (forward-looking statements) riguardanti intenzioni, convinzioni o attuali aspettative del Gruppo in relazione ai risultati finanziari e ad altri aspetti delle attività e strategie del Gruppo. Il lettore del presente comunicato non deve porre un indebito affidamento su tali dichiarazioni previsionali in quanto i risultati consuntivi potrebbero differire significativamente da quelli contenuti in dette previsioni come conseguenza di molteplici fattori, la maggior parte dei quali è al di fuori della sfera di controllo del Gruppo.

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento economico patrimoniale e finanziario

15

al 30 giugno 2020

FUSIONE PER INCORPORAZIONE CON VODAFONE TOWERS S.R.L.

In data 19 dicembre 2019, l'Assemblea dei soci di INWIT ha approvato la fusione mediante incorporazione di VOD Towers.

In data 25 marzo 2020, si è svolto il closing dell'operazione tra INWIT e VOD Towers con la stipula dell'atto di acquisto da Vodafone Europe BV del 43,4% del capitale sociale di VOD Towers pari a euro 2.140.000 migliaia e del successivo atto di fusione di quest'ultima in INWIT.

L'atto di fusione ha avuto efficacia il 31 marzo 2020 e a tale sono state attribuite a Vodafone Europe BV al servizio di concambio (senza aumento di capitale e con annullamento della quota di minoranza detenuta di INWIT in VOD Towers) n° 360.200.000 azioni ordinarie di INWIT che sono quotate sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana.

L'operazione s'inquadra nella strategia di continuo miglioramento del profilo reddituale e di consolidamento della leadership di mercato che INWIT sta perseguendo in Italia.

A seguito della fusione, si è provveduto all'analisi ed alla successiva iscrizione a bilancio del fair value dei contratti verso i clienti (customer contract) migrati da Vodafone Towers S.r.l.

Come previsto da IFRS 3, è stato poi attuato il meccanismo di price adjustment che ha determinato un Balance Negativo in favore di Inwit, comportando l'iscrizione a bilancio di un credito nei confronti di Vodafone con contropartita principale l'avviamento.

Gli effetti contabili dell'aggregazione aziendale, definiti in conformità con quanto previsto da IFRS 3, sono descritti nella nota 4 del Bilancio semestrale abbreviato al 30 giugno 2020.

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento economico del periodo

16

al 30 giugno 2020

ANDAMENTO ECONOMICO DEL PERIODO

(migliaia di euro)

1° Semestre

1° Semestre

Variazione

2020

2019

Assoluta

%

(a)

(b)

(a-b)

(a-b)/b

Ricavi

287.380

195.877

91.503

46,7

Costi per locazione spazi

(987)

(4.516)

3.529

(78,1)

Costi del personale - Oneri ordinari

(7.584)

(5.269)

(2.315)

43,9

Costi del personale - Oneri di

-

(417)

417

100

ristrutturazione e razionalizzazione

Manutenzione e altri costi operativi e

(19.224)

(13.845)

(5.379)

38,8

per servizi

Risultato operativo ante

ammortamenti,

plusvalenze/(minusvalenze) e

259.585

171.830

87.755

51,1

ripristini di valore/(svalutazioni) di

attività non correnti (EBITDA)

Ammortamenti,

plusvalenze/minusvalenze da realizzo e

(130.401)

(62.304)

(68.097)

n.r

svalutazioni di attività non correnti

Risultato operativo (EBIT)

129.184

109.256

19.658

17,9

Proventi /(Oneri finanziari)

(26.879)

(11.786)

(15.093)

n.r.

Risultato prima delle imposte

102.305

97.740

4.565

4,7

Imposte sul reddito

(30.649)

(28.503)

(2.146)

7,5

Risultato del periodo

71.656

69.237

2.419

3,5

La struttura dei ricavi e dei costi della Società è costituita in buona parte da contratti, attivi e passivi, di media e lunga durata, con condizioni economiche definite. Le principali voci economiche del primo semestre 2020 sono di seguito analizzate.

Ricavi

Ammontano, nel primo semestre 2020 a euro 287.380 migliaia (euro 195.877 migliaia nel periodo corrispondente 2019, +46,7%) e comprendono i ricavi derivanti dai contratti di servizio con Tim S.p.A. e con Vodafone Italia S.p.A. (Master Service Agreement), da clienti terzi sulle torri oggetto di conferimento e i ricavi da ospitalità sui nuovi siti e dei nuovi servizi.

Sono presenti partite organiche che per loro natura si manifestano in maniera non lineare o non ripetitiva ("one-off") relativi alla contabilizzazione di risconti riguardanti contratti attivi scaduti anticipatamente, per euro 6.765 migliaia.

Al netto di tali ricavi one-off, il confronto con il primo semestre 2019 evidenzia una crescita del 46,9%.

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento economico del periodo

17

al 30 giugno 2020

Nel dettaglio:

(migliaia di euro)

1° Semestre

1° Semestre

Variazione

2020

2019

assoluta

%

Ricavi relativi al contratto di servizio Master

Service Agreement nel 2019 verso TIM S.p.A.,

227.600

131.884

95.716

72,6

e a partire dal 31.03.2020 anche verso

Vodafone Italia S.p.A.

Ricavi una tantum (one-off)

6.765

4.830

1.935

40,1

Ricavi da clienti terzi sulle torri oggetto di

45.455

48.519

-3.064

(6,3)

conferimento e altri ricavi

Ricavi da ospitalità su nuovi siti e dei nuovi

7.560

10.644

-3.084

(29,0)

servizi.

Totale

287.380

195.877

91.503

46,7

(*): Al netto dei proventi "one-off" la percentuale si attesta al 46,9%.

EBITDA

L'EBITDA è pari a euro 259.585 migliaia, con un'incidenza del 90,3% sui ricavi del periodo (87,7% nel corrispondente periodo 2019). Rispetto al primo semestre 2019, l'incremento è del 51,1% che sale al 55,6% escludendo i citati ricavi/costi one-off dal raffronto.

Sull'EBITDA hanno inciso in particolare gli andamenti delle voci di seguito analizzate:

  • Costi per locazione di spazi

Sono pari a euro 987 migliaia, in diminuzione di euro 3.529 migliaia rispetto al corrispondente periodo 2019 (-78,1%). Rappresentano il 3,6% delle voci di costo con impatto sull'EBITDA (nel 2019 erano pari al 18,8%). Sono costituiti dai residui canoni di locazione passivi esclusi dall'applicazione del principio contabile IFRS16 (in vigore dal 1.1.2019)

Costi del personale - Oneri ordinari

Sono pari a euro 7.584 migliaia e riflettono la struttura organizzativa che include 195 unità.

Manutenzione e altri costi operativi e per servizi

Sono pari a euro 19.224 migliaia (euro 13.845 nel primo semestre 2019).

I costi di manutenzione sono principalmente regolati dal Contratto di Manutenzione sottoscritto con TIM S.p.A., attivo dal 2015, e con Vodafone Italia S.p.A., operativo da data successiva alla fusione. Sono presenti anche i costi one-off relativi al progetto Daphne - integrazione con Vodafone Towers - pari a euro 6.750 migliaia.

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento economico del periodo

18

al 30 giugno 2020

Ammortamenti, minusvalenze da realizzo e svalutazioni di attività non correnti

Sono così dettagliati:

(migliaia di euro)

1°Semestre

1° Semestre

Variazioni

2020

2019

assolute

%

Ammortamento delle attività

26.586

453

26.133

n.r.

immateriali a vita utile definita

Ammortamento delle attività materiali

21.883

6.895

14.988

n.r.

di proprietà

Ammortamento diritti d'uso su beni di

81.858

54.797

27.061

49,4

terzi

(Plusvalenze)/minusvalenze da realizzo

74

159

(85)

(53,5)

e svalutazioni di attività non correnti

Totale

130.401

62.304

68.097

n.r.

All'interno delle immobilizzazioni immateriali, si rileva che la quota di ammortamento relativa all'allocazione di euro 811.200 migliaia dovuti al Customer Contract è pari a euro 26.218 migliaia.

Nelle attività materiali e nei diritti d'uso su beni di terzi l'incremento degli ammortamenti è da imputare al conferimento degli asset relativi alla società Vodafone Towers a partire dal 31 marzo 2020.

EBIT

L'EBIT è pari a euro 129.184 migliaia con un'incidenza sui ricavi del 45% (55,9% nello stesso periodo 2019).

Saldo netto dei proventi/ (oneri) finanziari

È pari a euro (26.879) migliaia.

I proventi sono pari a euro 2 migliaia e si riferiscono principalmente agli interessi attivi sui depositi bancari e postali e sui crediti finanziari.

Gli oneri finanziari sono pari a euro 26.881 migliaia e sono cosi dettagliati:

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Interessi passivi e altri oneri finanziari

Interessi passivi a banche

8.885

534

Interessi passivi per leasing finanziari

10.836

9.865

Commissioni finanziarie

4.734

115

Altri oneri finanziari

2.426

1.477

Totale

26.881

11.991

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento economico del periodo

19

al 30 giugno 2020

Gli Interessi passivi a banche sono relativi gli Oneri Finanziari pagati nel periodo per il contratto di finanziamento sindacato e ai ratei d'interesse maturati sui Debiti finanziari a medio/lungo termine (Bridge e Term Loan) descritti nella Nota 14 - Passività Finanziarie (Non Correnti e Correnti).

Le Commissioni finanziarie si riferiscono principalmente alle fees pagate per aver sottoscritto e utilizzato il contratto di finanziamento da 3 miliardi di euro per finanziare l'acquisizione, da parte della Società, della partecipazione di minoranza in VOD Towers e la distribuzione del dividendo straordinario al netto dei ratei e risconti di periodo.

Gli Altri oneri finanziari sono principalmente relativi all'adeguamento del fondo oneri di ripristino (euro 1.910 migliaia) ed altri oneri su operazioni di finanziamento (euro 356 migliaia).

Imposte sul reddito

Ammontano a euro 30.649 migliaia e riflettono la stima del carico fiscale sulla base delle aliquote teoriche assunte pari al 24,0% per l'IRES e al 4,48% per l'IRAP.

Risultato del periodo

Il risultato del periodo è positivo e pari a euro 71.656 migliaia, con un'incidenza sui ricavi pari al 24,9 %.

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento economico del periodo

20

al 30 giugno 2020

ANDAMENTO PATRIMONIALE E FINANZIARIO

ATTIVO NON CORRENTE

Avviamento: è pari a euro 6.112.784 migliaia (euro 1.411.770 al 31 dicembre 2019).

Ai sensi dell'IFRS 3 (Aggregazioni aziendali), l'avviamento è stato rilevato nel bilancio separato alla data di acquisizione di Vodafone Towers (31 marzo 2020). La sua determinazione è avvenuta come differenza tra il corrispettivo pagato per il 43,4% della società incorporata sommato alla valutazione fair value della restante quota del 56,6% e il fair value alla data di acquisizione delle attività identificabili acquisite al netto delle passività identificabili assunte.

A seguito della fusione, si è provveduto all'iscrizione a bilancio del fair value dei contratti verso i clienti (customer contract) tra le attività immateriali pari a euro 811.200 migliaia. Ciò ha determinato una riduzione dell'avviamento pari a euro 580.008 migliaia ed un incremento delle passività per imposte differite pari a euro 231.192 migliaia.

Il meccanismo di aggiustamento prezzo ha poi determinato un Balance Negativo pari a euro 20.800 migliaia in favore di Inwit, che ha comportato l'iscrizione a bilancio di un credito nei confronti di Vodafone di pari importo avendo come contropartita l'avviamento (euro 19.484 migliaia) e l'accensione di un fondo svalutazione crediti (euro1.316 migliaia).

(migliaia di euro)

Avviamento

Valore ante fusione

1.411.770

Corrispettivo acquisto quota 43,4% di Vodafone Towers S.r.l.

2.140.000

Valutazione fair value restante quota Vodafone Towers S.r.l.

3.558.776

Annullamento patrimonio netto Vodafone Towers S.r.l.

(198.316)

Valutazione fair value attività e passività Vodafone Towers S.r.l.

(199.954)

Valore post fusione

6.712.276

Customer Contract

(580.008)

Price Adjustment (crediti verso Vodafone)

(19.484)

Valore al 30.06.2020

6.112.784

Attività immateriali: sono pari a euro 809.605 migliaia (euro 11.045 migliaia a fine 2019). Gli investimenti industriali nel periodo sono stati pari a euro 4.721 migliaia.

Tra i movimenti del periodo, a seguito della fusione, sono stati ricompresi sia il fair value dei contratti di locazione, pari a euro 811.200 migliaia, sia le fees pregresse (ante 2020) di rinegoziazione dei contratti di locazione pari a euro 8.939 migliaia.

(migliaia di euro)

Attività

immateriali

Valore al 31.12.2019

11.045

Investimenti

4.721

Ammortamenti

(26.586)

Altri movimenti del periodo

820.824

Conferimento Vodafone Towers S.r.l.

242

Valore al 30.06.2020

.

809.605

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento patrimoniale e finanziario

21

al 30 giugno 2020

Attività materiali: sono pari a euro 777.729 migliaia (euro 288.735 al 31 dicembre 2019). Gli investimenti industriali nel periodo sono stati pari a euro 18.479 migliaia.

(migliaia di euro)

Attività materiali

Valore al 31.12.2019

288.735

Investimenti

18.479

Ammortamenti

(21.833)

Altri movimenti del periodo

(378)

Conferimento Vodafone Towers S.r.l.

492.776

Valore al 30.06.2020

777.729

Diritti d'uso su beni di terzi: sono pari a euro 1.229.526 migliaia (euro 706.969 al 31.12.2019). Gli investimenti industriali nel periodo sono stati pari a euro 1.535 migliaia relativi all'acquisizione di diritti di superficie.

(migliaia di euro)

Diritto D'uso su

beni di terzi

Valore al 31.12.2019

706.969

Incrementi di lease

146.469

Investimenti

1.535

Ammortamenti

(81.858)

Dismissioni

(3.367)

Conferimento Vodafone Towers S.r.l.

459.481

Altri movimenti del periodo

297

Valore al 30.06.2020

1.229.526

Per una più dettagliata analisi si rimanda a quanto illustrato nelle Note 4, 5, 6 e 7 del Bilancio abbreviato al 30 giugno 2020.

INVESTIMENTI

Gli investimenti effettuati nel corso del primo semestre 2020, pari a complessivi euro 33.674 migliaia, di cui euro 24.735 sono relativi all'acquisto di terreni, a diritti d'uso di superficie, alla manutenzione straordinaria, alla realizzazione di small cells, alla realizzazione di backhauling, alla realizzazione di nuove infrastrutture, le rimanenti per opere dell'ingegno, per dotazioni e per capitalizzazione delle fees di rinegoziazione dei contratti di locazione avvenute nel 2020.

I restanti euro 8.939 migliaia sono relativi alla capitalizzazione di fees pregresse (ante 2020) di rinegoziazione dei contratti di locazione.

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento patrimoniale e finanziario

22

al 30 giugno 2020

PATRIMONIO NETTO

Al 30 giugno 2020 il patrimonio netto è pari a euro 4.495.446 migliaia ed è così composto:

(migliaia di euro)

30.06.2020

31.12.2019

Capitale emesso

600.000

600.000

Meno Azioni proprie

-

(222)

Capitale sociale

600.000

599.778

Riserva da sovrapprezzo azioni

3.691.703

660.000

Altre riserve

119.515

119.196

Riserva legale

120.000

120.000

Riserva per strumenti rappresentativi di patrimonio netto

533

34

Riserva Azioni proprie eccedenza sul valore nominale

-

(1.215)

Altre Riserve

(519)

(122)

Utili (perdite) accumulati, incluso l'utile (perdita) del periodo

84.228

182.219

Totale

4.495.446

1.561.193

L'incremento registrato nella riserva sovrapprezzo azioni è legato alla riclassifica della riserva di fusione pari a euro 3.558.776 migliaia derivante dalle scritture di fusione con Vodafone Towers. Con tali scritture si è provveduto all'annullamento del patrimonio netto di Vodt (euro 198.316 migliaia), all'iscrizione dell'avviamento (euro 5.500.460 migliaia), all'annullamento della partecipazione in Vodt (euro 2.140.000 migliaia) e alla suddetta accensione della riserva di fusione.

In data 2 aprile si è provveduto a realizzare sul mercato azionario le restanti 83.399 azioni proprie, residuate dopo l'assegnazione al management di n.138.719 dopo il raggiungimento degli obiettivi previsto dal Long Term Incentive Plan 2018 -2020. Con tali operazioni è stata compensata la riserva azioni proprie eccedenza sul valore nominale, accesa a tal fine nell'esercizio 2018.

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento patrimoniale e finanziario

23

al 30 giugno 2020

RISORSE FINANZIARIE E FLUSSI DI CASSA

Indebitamento finanziario netto

La tabella di seguito riportata illustra una sintesi dell'indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2020, determinato conformemente a quanto previsto dal paragrafo 127 delle raccomandazioni contenute nel documento predisposto dall'ESMA, n. 319 del 2013, implementative del Regolamento (CE) 809/2004. Nella tabella è inoltre evidenziato a parte il conferimento di Vodafone Towers S.r.l.

30.06.2020

31.12.2019

Variazione

Conferimento

(migliaia di euro)

Vodafone

Tower S.r.l

(a)

(b)

(a-b)

A Cassa

-

-

-

-

B Altre disponibilità liquide

66.569

(19.046)

6.989

47.523

C Titoli detenuti per la negoziazione

-

-

-

-

D Liquidità (A+B+C)

47.523

66.569

(19.046)

6.989

E Crediti finanziari correnti

15.117

(14.955)

162

F Debiti finanziari correnti

-

-

-

-

G Parte corrente dei debiti finanziari a

(1.394.922)

(123.661)

(1.271.261)

(65.626)

medio/lungo termine

di cui:

-

Debiti finanziari entro 12 mesi

(14.061)

(1.204.639)

-

(1.218.700)

-

Passività per locazioni finanz. entro 12

(176.222)

(109.600)

(66.622)

(65.626)

mesi

H Altri debiti finanziari correnti

-

-

-

-

I Indebitamento finanziario corrente (F+G+H)

(123.661)

(1.271.261)

(65.626)

(1.394.922)

J Indebitamento finanziario corrente netto

(1.347.237)

(41.975)

(1.305.262)

(58.637)

(I+E+D)

K Debiti finanziari a medio / lungo termine

(2.630.779)

(670.404)

(1.960.375)

(373.721)

di cui:

-

Debiti finanziari oltre12 mesi

(139.943)

(1.518.736)

-

(1.658.679)

-

Passività per locazioni finanz. oltre 12

(972.100)

(530.461)

(441.639)

(373.721)

mesi

L Obbligazioni emesse

-

-

-

-

M Altri debiti finanziari non correnti

-

-

-

-

N Indebitamento finanziario non corrente

(2.630.779)

(670.404)

(1.960.375)

(373.721)

(K+L+M)

O Indebitamento Finanziario Netto come da

(3.978.016)

(712.379)

(3.265.637)

(432.358)

raccomandazioni ESMA (J+N)

Altri crediti finanziari e altre attività finanziarie

235

1.224

8.594

non correnti (*)

1.459

Indebitamento Finanziario Netto INWIT

(3.976.557)

(712.144)

(3.264.413)

Passività per locazioni finanziarie con scadenza

(176.222)

(109.600)

(66.622)

entro 12 mesi

Passività per locazioni finanziarie con scadenza

(972.100)

(530.461)

(441.639)

oltre 12 mesi

Indebitamento Finanziario Netto INWIT-

(2.828.235)

(72.083)

(2.756.152)

rettificato

(423.764)

(65.626)

(373.721)

15.583

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento patrimoniale e finanziario

24

al 30 giugno 2020

Le principali voci dell'indebitamento finanziario netto ESMA sono commentate di seguito:

Altre Disponibilità Liquide

Al 30 giugno 2020 la voce è pari a euro 47.523 migliaia.

Le forme tecniche d'impiego delle disponibilità liquide sono rappresentate sia dalla giacenza su conti correnti bancari e postali nonché su depositi bancari e infragruppo aventi le seguenti caratteristiche:

  • scadenze: gli impieghi hanno durata massima di tre mesi nel caso dei depositi bancari e infragruppo e sono immediatamente e costantemente liquidabili nel caso di giacenze di conto corrente;
  • rischio controparte: gli impieghi sono stati effettuati con primarie istituzioni bancarie investment grade (euro 47.520 migliaia). Sono poi presenti euro 3 migliaia quale valore in cassa;
  • rischio Paese: gli impieghi sono stati effettuati in Italia, in Lussemburgo e nel Regno Unito.

Indebitamento finanziario (corrente e non corrente)

Le Passività finanziarie non correnti e correnti (indebitamento finanziario lordo) sono così composte:

Altri

(migliaia di euro)

31.12.2019

Fusione

movimenti

30.06.2020

del periodo

Debiti finanziari a medio/lungo termine:

Debiti verso banche

69.943

-

1.588.736

1.658.679

Passività per locazioni finanziarie

530.461

373.722

67.917

972.100

Altri debiti finanziari

70.000

-

(70.000)

-

Totale passività finanziarie non correnti

(a)

670.404

373.722

1.586.653

2.630.779

Debiti finanziari a breve termine:

Debiti verso banche

13.927

-

1.190.493

1.204.420

Debiti verso banche - scoperto di CC a

vista

-

-

14.280

14.280

Passività per locazioni finanziarie

109.600

65.625

997

176.222

Altri debiti finanziari

134

-

(134)

-

Totale passività finanziarie correnti

(b)

123.661

65.625

1.205.636

1.394.922

Totale passività finanziarie

(Indebitamento finanziario lordo)

(a+b)

794.065

439.347

2.792.289

4.025.701

I debiti finanziari a medio/lungo termine:

  • Debiti verso banche si riferiscono principalmente a contratti di finanziamento, al netto dei relativi disaggi di emissione e dei relativi ratei e risconti, sottoscritti rispettivamente a:
    • novembre 2018 con Banca Popolare di Sondrio per euro 40.000 migliaia con un rimborso c.d. bullet alla scadenza dicembre 2023;
    • dicembre 2019 con un pool di banche nazionali e internazionali per un importo totale di euro 3.000.000 migliaia; di seguito la ripartizione per tipologia di finanziamento:
      • Term Loan da euro 1.000.000 migliaia con scadenza 5 anni e rimborso bullet a scadenza;
      • Bridge Loan da euro 633.749 migliaia della durata di 18 mesi più estensione di 6 mesi con rimborso bullet a scadenza.
  • Altri Debiti finanziari si riferivano principalmente a contratti di finanziamento verso TI Finance rimborsati nel primo semestre 2020.
  • Passività per locazioni finanziarie e si riferiscono ai contratti di locazione finanziaria contabilizzati secondo il principio IFRS16 in vigore dal 1° gennaio 2019.

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento patrimoniale e finanziario

25

al 30 giugno 2020

I debiti finanziari a breve termine:

  • Debiti verso banche si riferiscono principalmente alle seguenti tipologie di:
    • contratti di finanziamento, al netto dei relativi disaggi di emissione e dei relativi ratei e risconti, sottoscritti rispettivamente a
      • Bridge Loan da euro 866.251 migliaia della durata a seguito della rilcassifica a breve della quota parte rimborsata durante i primi giorni di luglio 2020;
      • una linea di credito revolving ("RCF") utilizzata per euro 330.000 migliaia
    • allo scoperto (1) di c/c con una banca per circa euro 14.280 migliaia
  • Passività per locazioni finanziarie: si riferiscono ai contratti di locazione finanziaria contabilizzati secondo il principio IFRS16 in vigore dal 1° gennaio 2019. L'apporto del conferimento di Vodafone
    Tower è stato pari a euro 65.625 migliaia;

(1) Per data registrazione contabile e non per data valuta. Rientrato il giorno successivo anche per data contabile

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento patrimoniale e finanziario

26

al 30 giugno 2020

FLUSSI FINANZIARI

Le principali operazioni che hanno inciso sull'andamento dell'indebitamento finanziario netto nel periodo sono di seguito esposte:

(migliaia di euro)

1° Semestre

1° Semestre

Variazione

2020

2019

(a)

(b)

(a-b)

EBITDA

259.585

171.830

87.755

Storno contributi in c/capitale a conto

-

(28)

28

economico

Acquisti immateriali, materiali e diritti d'uso su

(24.735)

(19.649)

(5.086)

beni di terzi di competenza (*)

EBITDA - Investimenti (Capex)

234.850

152.153

82.697

Variazione del capitale circolante netto

(48.381)

(12.572)

(35.809)

operativo:

Variazione dei crediti commerciali

(14.166)

(16.082)

1.916

Variazione dei debiti commerciali (**)

8.601

2.937

5.664

Altre variazioni di crediti/debiti operativi

(42.816)

573

(43.389)

Variazione dei fondi relativi al personale

(215)

377

(592)

Variazione dei fondi operativi e altre variazioni

(218)

(377)

159

Operating free cash flow

186.036

139.581

46.455

% su EBITDA

71,7%

81,2%

(9,5 pp)

Flusso oneri e proventi finanziari

(26.879)

(11.786)

(15.093)

Investimenti in altre attività non correnti

(2.140.000)

-

(2.140.000)

Imposte sul reddito pagate

(22.811)

-

(22.811)

Impatto fusione Vodafone Towers S.r.l.

(423.764)

-

(423.764)

Pagamento dividendi

(696.558)

(126.538)

(570.020)

Passività per locazioni finanziarie

(68.914)

(707.301)

638.387

Altre variazioni non monetarie

(9.790)

10.002

(19.792)

Altre variazioni della PFN

(62.957)

-

(62.957)

Riduzione /(Incremento) dell'Indebitamento

(3.265.637)

(696.042)

(2.569.595)

finanziario netto ESMA

(*) Al netto dei corrispettivi incassati dalla cessione di immobilizzazioni.

  1. Comprende la variazione dei debiti commerciali per attività d'investimento.

Oltre a quanto già in precedenza dettagliato con riferimento all'EBITDA, l'indebitamento finanziario relativo al primo semestre 2020 è stato influenzato dalle seguenti voci:

Investimenti (Capex)

Gli investimenti considerati nei flussi finanziari si riferiscono ai capex effettivi e sono relativi all'acquisto di software, terreni, diritti d'uso di superficie, alla realizzazione di nuovi Siti, alla manutenzione straordinaria e alla realizzazione di small cells e di backhauling, pari a euro 24.735 migliaia.

Per ulteriori dettagli si rinvia alla Nota "Attività materiali (di proprietà e in leasing finanziario)" del Bilancio semestrale abbreviato al 30.06.2020.

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento patrimoniale e finanziario

27

al 30 giugno 2020

Variazione del Capitale circolante netto operativo

La variazione del capitale circolante è negativa per euro 48.381 migliaia.

Proventi e oneri finanziari

Il flusso netto dei proventi e oneri finanziari contabilizzati nell'esercizio è pari a euro (26.879) migliaia, determinato dal saldo tra proventi (euro 2 migliaia) e oneri (euro 26.881 migliaia). Da evidenziare gli oneri finanziari sul debito per leasing finanziario (IFRS16) pari a euro 10.836 migliaia e gli interessi passivi verso banche per i prestiti a medio lungo termine pari a euro 8.885 migliaia.

Recurring Free Cash Flow

Il recurring free cash flow del primo semestre 2020 - calcolato sia al netto dei ricavi e costi one-off (a livello EBITDA), sia del debito one-off non ancora corrisposto (Variazione debito commerciale) - si è attestato a euro 129.800 migliaia, in crescita del 19,9% rispetto allo stesso periodo del 2019 (determinato, anch'esso, considerando l'EBITDA al netto dei ricavi one-off).

Nella tabella seguente il dettaglio delle partite interessate:

(migliaia di euro)

1°Semestre

1°Semestre

Variazione

2020

2019

EBITDA

assoluta

%

259.535

171.830

87.705

51,0

Investimenti ricorrenti

(3.200)

-

-

-

pagamento imposte sul reddito

(22.811)

-

-

-

pagamento oneri finanziari

(2.457)

(1.060)

(1.397)

n.r.

Variazione del Working Capital Commerciale:

6.012

(2.365)

8.377

n.r.

Variazione dei crediti commerciali

2.084

(16.082)

18.166

n.r.

Variazione dei debiti commerciali (*)

3.928

13.717

(9.789)

(71,4)

Variazione dei crediti/debiti operativi

(21.664)

573

(22.237)

n.r.

Variazione dei fondi relativi al personale

(215)

377

(592)

n.r.

Lease Payment

(85.400)

(61.114)

(24.286)

39,7

Recurring free cash flow

129.800

108.241

21.559

19,9

(*): con esclusione della variazione dei debiti per assets

Nelle variazioni dei crediti commerciali non sono state incluse le variazioni legate ai crediti ed ai risconti per la Manleva.

Nelle variazioni dei debiti commerciali non sono state incluse le variazioni legate ai debiti del progetto Daphne (integrazione con Vodafone).

Nelle variazioni dei crediti/debiti operativi non sono state incluse le variazioni legate alla migrazione delle risultanze IVA di Vodafone Towers.

Relazione intermedia sulla gestione

Andamento patrimoniale e finanziario

28

al 30 giugno 2020

TABELLE DI DETTAGLIO

La Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2020 di INWIT è stata redatta nel rispetto dell'art. 154- ter (Relazioni finanziarie) del D.Lgs. n. 58/1998 (Testo Unico della Finanza - TUF) e successive modifiche e integrazioni e predisposta in conformità ai principi contabili internazionali emessi dall'International Accounting Standards Board e omologati dall'Unione Europea (definiti come "IFRS"), nonché ai provvedimenti emanati in attuazione dell'art. 9 del D.Lgs. n. 38/2005.

La Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2020 comprende:

  • la Relazione intermedia sulla gestione;
  • il Bilancio abbreviato di Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020;

In aggiunta agli indicatori finanziari convenzionali previsti dagli IFRS, INWIT utilizza alcuni indicatori alternativi di performance, al fine di consentire una migliore valutazione dell'andamento della gestione economica e della situazione patrimoniale e finanziaria. In particolare, gli indicatori alternativi di performance si riferiscono a: EBITDA, EBIT, indebitamento finanziario netto, indebitamento finanziario netto INWIT e Operating Free Cash Flow.

Si segnala inoltre che il capitolo "Evoluzione prevedibile della gestione per l'esercizio 2020" contiene dichiarazioni previsionali ('forward-lookingstatements') riguardanti intenzioni, convinzioni o attuali aspettative del management in relazione ai risultati finanziari e ad altri aspetti delle attività e strategie della Società.

Il lettore della presente Relazione non deve porre un indebito affidamento su tali dichiarazioni previsionali in quanto i risultati consuntivi potrebbero differire significativamente da quelli contenuti in dette previsioni come conseguenza di molteplici fattori, la maggior parte dei quali è al di fuori della sfera di controllo della Società.

Relazione intermedia sulla gestione

Tabelle di dettaglio

29

al 30 giugno 2020

Conto economico separato

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

Ricavi

287.380

Acquisti di materie e servizi - Oneri ordinari

(12.380)

Acquisti di materie e servizi - Oneri connessi ad

operazioni straordinarie

(7.138)

Costi del personale - Oneri ordinari

(7.584)

Costi del personale - Oneri di ristrutturazione e

razionalizzazione

-

Altri costi operativi

(693)

Risultato operativo ante ammortamenti,

plusvalenze/(minusvalenze) e ripristini di

valore/(svalutazioni) di attività non correnti (EBITDA)

259.585

Di cui: impatto delle Partite di natura non ricorrente

(6.750)

Ammortamenti, plusvalenze/minusvalenze da realizzo e

svalutazioni di attività non correnti

(130.401)

Risultato operativo (EBIT)

129.184

Di cui: impatto delle Partite di natura non ricorrente

(6.750)

Proventi finanziari

2

Oneri finanziari

(26.881)

Risultato prima delle imposte

102.305

Di cui: impatto delle Partite di natura non ricorrente

(6.750)

Imposte sul reddito

(30.649)

Risultato del periodo

71.656

Di cui: impatto delle Partite di natura non ricorrente

(4.826)

Risultato per azione Base/Diluito

0,092

1° Semestre 2019

195.877

(17.187)

-

(5.269)

(417)

(1.174)

171.830

(417)

(62.304)

109.526

(417)

205

(11.991)

97.740

(417)

(28.503)

69.237

(298)

0,115

Relazione intermedia sulla gestione

Tabelle di dettaglio

30

al 30 giugno 2020

Conto economico complessivo

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

(migliaia di euro)

Risultato del periodo

(a)

71.656

69.237

Altre componenti del conto economico complessivo

Altre componenti che non saranno successivamente

riclassificate nel conto economico separato

-

-

Rimisurazione piani per i dipendenti a benefici definiti (IAS

19):

Utili (perdite) attuariali

(341)

(182)

Effetto fiscale

82

44

Totale altre componenti che non saranno successivamente

riclassificate nel conto economico separato

(b)

(259)

(138)

Altre componenti che saranno successivamente riclassificate

nel conto economico separato

-

-

Totale altre componenti che saranno successivamente

riclassificate nel conto economico separato

(c)

-

-

Totale altre componenti del conto economico complessivo

(d=b+c)

71.397

69.099

Risultato complessivo del periodo

(e=a+d)

71.397

69.099

Relazione intermedia sulla gestione

Tabelle di dettaglio

31

al 30 giugno 2020

Prospetto della situazione patrimoniale-finanziaria

Attività

(migliaia di euro)

30.06.2020

Attività

Attività non correnti

Attività immateriali

Avviamento

6.112.784

Attività immateriali a vita utile definita

809.605

Attività materiali

Immobili, impianti e macchinari

777.729

Diritti d'uso su beni di terzi

1.229.526

Altre attività non correnti

Attività finanziarie non correnti

1.459

Crediti vari e altre attività non correnti

214

Attività per imposte anticipate

5.386

Totale Attività non correnti

8.936.703

Attività correnti

Crediti commerciali, vari e altre attività correnti

256.795

Crediti finanziari e altre attività finanziarie correnti

162

Titoli e partecipazioni correnti

-

Crediti per imposte sul reddito

22.145

Cassa e altre disponibilità liquide equivalenti

47.523

Totale Attività correnti

326.625

Totale Attività

9.263.328

31.12.2019

1.411.770

11.045

288.735

706.969

235

6.932

1.939

2.427.625

83.111

15.117

-

1

66.570

164.799

2.592.424

Relazione intermedia sulla gestione

Tabelle di dettaglio

32

al 30 giugno 2020

Patrimonio netto e Passività

(migliaia di euro)

30.06.2020

Patrimonio netto

Capitale emesso

600.000

Meno: azioni proprie

-

Capitale sociale

600.000

Riserva da sovrapprezzo azioni

3.691.703

Riserva legale

120.000

Altre riserve

(485)

Utili (perdite) accumulati, incluso l'utile (perdita) del periodo

84.228

Totale Patrimonio netto

4.495.446

Passività

Passività non correnti

Fondi relativi al personale

3.340

Passività per imposte differite

334.740

Fondi per rischi e oneri

218.171

Passività finanziarie non correnti

2.630.779

Debiti vari e altre passività non correnti

5.420

Totale Passività non correnti

3.192.450

Passività correnti

Passività finanziarie correnti

1.394.922

Debiti commerciali, vari e altre passività correnti

162.395

Debiti per imposte sul reddito

18.115

Totale Passività correnti

1.575.432

Totale Passività

4.767.882

Totale Patrimonio netto e Passività

9.263.328

31.12.2109

600.000

(222)

599.778

660.000

120.000

(804)

182.219

1.561.193

1.791

-

101.656

670.404

9.616

783.467

123.661

123.302

801

247.764

1.031.231

2.592.424

Relazione intermedia sulla gestione

Tabelle di dettaglio

33

al 30 giugno 2020

Rendiconto finanziario

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Flusso monetario da attività operative:

Risultato del periodo

71.656

Rettifiche per:

Ammortamenti, minusvalenze da realizzo e svalutazioni di attività non

correnti

130.401

Variazione netta delle attività (passività) per imposte anticipate

(differite)

30.841

Variazione dei fondi relativi al personale

(215)

Variazione dei crediti commerciali

(14.166)

Variazione dei debiti commerciali

10.628

Variazione netta dei crediti/debiti vari e di altre attività/passività

(66.814)

Altre variazioni non monetarie

(1.906)

Flusso monetario generato dalle attività operative

(a)

160.425

Flusso monetario da attività di investimento:

Totale acquisti attività immateriali, materiali per competenza e diritti

d'uso su beni di terzi (*)

(171.204)

Variazione debiti per attività d'investimento

(2.027)

Totale acquisti di attività immateriali, materiali e diritti d'uso su beni di

terzi per cassa

(26.762)

Acquisto partecipazioni

(2.140.000)

Variazione dei crediti finanziari e di altre attività finanziarie

22.325

Flusso monetario assorbito dalle attività di investimento

(b)

(2.144.437)

Flusso monetario da attività di finanziamento:

Variazione delle passività finanziarie correnti e non correnti

2.647.244

Dividendi pagati (*)

(696.558)

Flusso monetario assorbito dalle attività di finanziamento

(c)

1.950.686

Flusso monetario complessivo

(d=a+b+c)

(33.326)

Cassa e altre disponibilità liquide equivalenti nette all'inizio del

periodo

(e)

66.569

Cassa e altre disponibilità liquide equivalenti nette alla fine del

periodo

(f=d+e)

33.243

69.237

62.151

28.428

377

(16.082)

13.717

137

10.245

168.210

(37.229)

6.800

(30.429)

-

3.020

(27.409)

(48.894)

(126.538)

(175.432)

(34.631)

104.125

69.494

Relazione intermedia sulla gestione

Tabelle di dettaglio

34

al 30 giugno 2020

EVENTI SUCCESSIVI AL 30 GIUGNO 2020

L'assemblea degli azionisti, riunitasi in data 28 luglio 2020, ha approvato il piano di incentivazione azionaria di lungo termine (LTI) 2020-2024 e il piano di azionariato diffuso 2020 (PAD 2020). Il primo sarà suddiviso in tre cicli omogenei in termini di arco temporale, basato sulla attribuzione di diritti a ricevere azioni gratuite allo scadere del triennio (Periodo di Vesting) a favore dell'Amministratore Delegato di INWIT e a favore di tutti i ruoli di primo riporto dell'Amministratore Delegato e altri ruoli chiave eventualmente inseriti a determinati termini e condizioni. Il secondo è rivolto alla generalità dei dipendenti, con esclusione dell'Amministratore Delegato/direttore generale e dei ruoli già ricompresi nell'LTI. A servizio del Piano di Incentivazione e del PAD 2020, l'Assemblea ha autorizzato per un periodo di 18 mesi decorrenti dal 28 luglio 2020, l'acquisto di azioni proprie, pari a un massimo di n. 662.000 azioni ordinarie di INWIT, rappresentative dello 0,07% circa del capitale sociale, per un esborso complessivo fino a euro 7.500.000,00. Altre informazioni sono contenute nella Nota "Eventi successivi al 30 giugno 2020" del Bilancio abbreviato al 30.06.2020.

POSIZIONI O TRANSAZIONI DERIVANTI DA OPERAZIONI ATIPICHE E/O INUSUALI

Ai sensi della Comunicazione Consob n. DEM/6064293 del 28 luglio 2006, si precisa che nel corso del primo semestre 2020 non sono state poste in essere operazioni atipiche e/o inusuali, così come definite dalla Comunicazione stessa.

EVENTI ED OPERAZIONI SIGNIFICATIVE NON RICORRENTI

Ai sensi della Comunicazione Consob n. DEM/6064293 del 28 luglio 2006, sono qui di seguito esposte le informazioni circa l'impatto sui risultati economici, finanziari e patrimoniali di INWIT degli eventi e operazioni non ricorrenti al 30 giugno 2020. Gli effetti non ricorrenti su Patrimonio Netto e Utile (perdita) del periodo sono espressi al netto degli impatti fiscali. L'impatto sulla singola voce di conto economico separato delle partite di natura non ricorrente è così dettagliato:

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Oneri connessi ad operazioni straordinarie

(6.750)

Oneri connessi ai processi di ristrutturazione e razionalizzazione

-

Impatto su Risultato operativo ante ammortamenti,

plusvalenze/(minusvalenze) e ripristini di valore/(svalutazioni) di

attività non correnti (EBITDA)

(6.750)

Impatto su Risultato operativo (EBIT)

(6.750)

Impatto su Risultato prima delle imposte

(6.750)

Imposte sul reddito relativo a partite non ricorrenti

1.924

Impatto sull'Utile (perdita) del periodo

(4.826)

-

(417)

(417)

(417)

(417)

119

(298)

Relazione intermedia sulla gestione

Evoluzione prevedibile della gestione

35

al 30 giugno 2020

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE PER L'ESERCIZIO 2020 (3)

Con la fusione di Vodafone Towers S.r.l., Inwit è diventato il più grande operatore del settore in Italia con la mission di supportare TIM e Vodafone Italia S.p.A. nella realizzazione del nuovo network per lo sviluppo del 5G, garantendo inoltre a tutto il mercato l'accesso alle proprie infrastrutture anche grazie agli spazi liberati dal progetto comune di TIM e di Vodafone Italia S.p.A.

Da lato del mercato delle infrastrutture wireless prosegue intanto il percorso di profonda trasformazione e di crescita della domanda di servizi da parte degli operatori mobili e di altri operatori di reti radio.Gli operatori mobili devono aumentare i loro Punti di accesso ai Servizi per espandere la copertura del 4G e predisporsi al percorso dal 4G al 5G.I provider di Accesso Fisso Wireless stanno inoltre ampliando le loro reti per espandere la copertura e migliorare la qualità del servizio offerto ai clienti.

Altri operatori di reti radio come i provider di IoT e di "Public Safety" sono già sul mercato e si prevede l'ingresso di nuovi soggetti specializzati su specifiche relazioni prodotto/mercato grazie agli innovativi modelli d'uso resi possibili dal 5G. Queste dinamiche di mercato, unite alla crescente disponibilità degli operatori a condividere elementi infrastrutturali di rete, portano INWIT a prevedere un'ulteriore crescita del business tradizionale e una forte accelerazione nei nuovi business.

In relazione alla emergenza sanitaria COVID-19, allo stato attuale, INWIT non registra impatti negativi rilevanti sulla performance e relativi risultati economici e finanziari o ritardi sulla pianificazione strategica della società.

Tuttavia, La rapida diffusione del COVID-19 nel mese di marzo 2020 e la conseguente emergenza sanitaria stanno generando incertezza sulle prospettive economiche, non solo in Italia, ma a livello globale. Non appare irragionevole ipotizzare una contrazione dell'economia, con effetti potenzialmente negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell'Emittente.

Pertanto, la Società ha posto in essere la mappatura dei rischi connessi al Covid e valuta il verificarsi degli eventi oggetto di tali rischi, di bassa probabilità di accadimento in considerazione del settore industriale di appartenenza della Società - quello delle telecomunicazioni che risulta tra i meno impattati dalla suddetta pandemia - e del modello di business stesso- caratterizzato da una bassa volatilità, ciclicità delle ospitalità esistenti, contratti di lungo termine.

I rischi potenziali individuati ed analizzati dalla società possono essere così sintetizzati:

    • Impatti negativi anche significativi sulle prospettive di sviluppo dei ricavi e dei margini reddituali;
    • possibile emersione di ritardi nell'erogazione di servizi da parte dei fornitori della Società (es. manutenzione o costruzione di nuovi Siti), di permessi da parte delle varie amministrazioni pubbliche, di ordini da parte di Clienti;
    • aumento del consumo di dati sulle reti mobili potrebbe richiedere agli operatori di telefonia mobile (Clienti INWIT) maggiori costi di interconnessione e investimenti in capacità e copertura. Tali maggiori costi potrebbero non essere ribaltabili sui consumatori finali o questi ultimi potrebbero risultare inadempienti, con impatti negativi sulla solidità economico-finanziariadegli operatori stessi;
    • impatto sulle condizioni dei finanziamenti generato dall'incertezza economica che ha causato una profonda volatilità sui mercati finanziari, con un generalizzato aumento del costo del debito,
  1. Il capitolo "Evoluzione prevedibile della gestione per l'esercizio 2020" contiene dichiarazioni previsionali (forward-lookingstatements) riguardanti intenzioni, convinzioni o attuali aspettative della Società in relazione ai risultati finanziari e ad altri aspetti delle attività e strategie della Società. Il lettore della presente Relazione sulla gestione non deve porre un indebito affidamento su tali dichiarazioni previsionali in quanto i risultati consuntivi potrebbero differire significativamente da quelli contenuti in dette previsioni come conseguenza di molteplici fattori, la maggior parte dei quali è al di fuori della sfera di controllo della Società.

Relazione intermedia sulla gestione

Evoluzione prevedibile della gestione

36

al 30 giugno 2020

che potrebbe determinare un possibile incremento del costo del debito per INWIT quando rifinanzierà la BF (bridge facility) di Euro 1.500 milioni e parte della RF (revolving credit facility) di Euro 500 milioni nei prossimi 18 mesi con un prestito obbligazionario;

  • eventuali oscillazioni anche importanti dell'inflazione, che potrebbero avere un impatto negativo, anche significativo, sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell'Emittente.

Allo stato attuale non si registrano impatti negativi rilevanti sui risultati economici e che possano generare perdite di performance economiche / finanziarie o ritardi sulla pianificazione strategica della società.

Le indicazioni e conclusioni relative ai rischi potenziali contenuti nella presente relazione sono in linea con il Prospetto Informativo.

Relazione intermedia sulla gestione

Evoluzione prevedibile della gestione

37

al 30 giugno 2020

PRINCIPALI RISCHI E INCERTEZZE

L'evoluzione prevedibile della gestione per l'esercizio 2020 potrebbe essere influenzata da rischi e incertezze dipendenti da molteplici fattori, la maggior parte dei quali è al di fuori della sfera di controllo della Società INWIT.

Di seguito sono riportati i principali rischi riguardanti l'attività della Società, i quali possono incidere, anche in modo considerevole, sulla capacità di raggiungere gli obiettivi prefissati dal management.

Fattori di rischio relativi alla Società

Rischi connessi ai potenziali conflitti di interesse da parte di alcuni degli Amministratori

Tale rischio è relativo ai potenziali conflitti di interesse derivanti dalla circostanza che alcuni componenti del Consiglio di Amministrazione ricoprano cariche in società facenti parte della catena di controllo della Società.

Rischi legati al personale chiave

Il venire meno del rapporto tra la Società e il proprio personale chiave potrebbe avere effetti negativi sulle attività e sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società.

I risultati conseguiti dalla Società dipendono anche dal contributo di alcuni soggetti che rivestono ruoli rilevanti all'interno della Società medesima, che possono fare affidamento su una significativa esperienza nel settore in cui la Società opera (tra cui, in particolare, l'Amministratore Delegato, il Responsabile della funzione "Administration, Finance and Control & Business Support", il responsabile della Funzione "Marketing & Sales" e il Responsabile della funzione "Technology & Operations").

Rischi connessi alla perdita dell'autorizzazione da parte della Società per l'esercizio della propria attività L'attività che svolge la Società è soggetta al rilascio di particolari autorizzazioni ai sensi della normativa applicabile vigente.

Il mancato rinnovo dell'autorizzazione generale alla scadenza, nonché la sua eventuale revoca da parte del Ministero o dell'Autorità in caso di mancata osservanza, da parte della Società, delle condizioni e degli obblighi specifici previsti dal Codice delle Comunicazioni Elettroniche, comporterebbero per la Società l'impossibilità di continuare a svolgere la propria attività di operatori di rete per l'installazione e la fornitura di Infrastrutture Passive con conseguenti rilevanti effetti negativi sulla propria situazione economica, patrimoniale e finanziaria.

Rischi connessi alla titolarità dei diritti d'uso delle frequenze in capo agli operatori telefonici

L'attività della Società non è legata alle autorizzazioni riguardanti i diritti d'uso delle frequenze delle quali sono titolari gli operatori di telefonia radiomobile sulla base di procedure di aggiudicazione, assegnazione e rinnovo, indipendenti dalla Società.

L'attività della Società dipende dalla capacità dei clienti operatori telefonici di mantenere la titolarità dei diritti d'uso delle frequenze e di rinnovare le autorizzazioni per l'utilizzo delle stesse. Non vi è certezza che nel lungo periodo i clienti operatori telefonici siano in grado di conservare la titolarità delle frequenze in relazione alle quali la Società presta i propri servizi, né che le frequenze di cui tali clienti sono attualmente titolari siano nuovamente assegnate agli stessi.

Rischi connessi alla struttura contrattuale e amministrativa dei Siti

In considerazione della rilevanza delle infrastrutture di rete della Società ai fini della propria attività, avvenimenti negativi che affliggano le stesse potrebbero comportare effetti negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società medesima.

Con riguardo ai Siti sussiste il rischio che gli accordi di locazione, sublocazione e/o concessione per l'utilizzo degli stessi non siano rinnovati, con conseguente obbligo della Società di ripristino dello stato del terreno utilizzato, ovvero il rischio che gli eventuali rinnovi non siano ottenuti a condizioni almeno analoghe a quelle in essere, con conseguenti effetti negativi sulla redditività delle gestioni dei Siti e conseguentemente sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società.

Relazione intermedia sulla gestione

Principali rischi e incertezze

38

al 30 giugno 2020

Rischi connessi all'incapacità della Società di attuare la propria strategia di sviluppo

Nel caso in cui la Società non fosse in grado di attuare con successo una o più delle proprie strategie di sviluppo potrebbero verificarsi effetti negativi sulle attività e sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della stessa. La capacità della Società di aumentare i propri ricavi e migliorare la redditività dipende anche dal successo nella realizzazione della propria strategia. La strategia della Società si basa, tra l'altro, sui seguenti fattori:

  • valorizzazione del patrimonio dei Siti esistenti tramite la massimizzazione del livello di Co-Tenancy;
  • razionalizzazione dei costi operativi;
  • sviluppo di nuovi servizi coerenti con il core business;
  • espansione del parco Siti in funzione dell'evoluzione della domanda.

Si evidenzia inoltre che eventuali future modifiche della normativa applicabile al settore in cui opera la Società e/o al settore in cui operano i clienti della Società, quali, in particolare, eventuali modifiche relative ai limiti di emissioni elettromagnetiche in senso restrittivo, potrebbero avere effetti negativi sulle attività e sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società.

Rischi connessi al Contratto di Finanziamento

I Contratti di Finanziamento sottoscritti dalla società per finanziare l'attività di business prevedono una serie d'impegni generali e covenant per la Società, di contenuto sia positivo sia negativo, che, per quanto in linea con la prassi di mercato per finanziamenti d'importo e nature similari, potrebbero limitarne l'operatività. Per ulteriori approfondimenti, si rinvia alla Nota 14 "Passività finanziarie (correnti e non correnti)" del Bilancio abbreviato al 30 giugno 2020.

Rischi connessi ai costi per il ripristino dei Siti e alla possibile inadeguatezza del fondo per oneri di ripristino

La Società, nel corso dello svolgimento della propria attività, è tenuta allo smantellamento delle infrastrutture e al ripristino del sito laddove sia presente un'obbligazione legale o implicita risultante dal contratto di locazione relativo alle aree/edifici sui quali le stesse insistono, a seguito della dismissione del sito. A tal riguardo si precisa che i contratti di locazione prevedono, di norma, un obbligo di smantellamento e di ripristino del sito a carico della Società. Si segnala che la valutazione del fondo per oneri di ripristino risente sia della previsione dei costi unitari di ripristino sia dei tassi di inflazione/attualizzazione, variabili al di fuori delle leve di controllo della Società e la cui variazione potrebbe avere impatti negativi sulla situazione economica e patrimoniale della Società stessa.

Fermo restando quanto precede, alla data di chiusura del presente documento, la Società considera adeguati i fondi appostati nel Bilancio al 30 giugno 2020.

Rischi legati a procedimenti giudiziari e amministrativi e alla possibile inadeguatezza del fondo rischi e oneri

L'eventuale soccombenza della Società nei principali giudizi di cui sono parte, per importi significativamente superiori a quelli accantonati nel proprio bilancio, potrebbe determinare effetti negativi sulle attività e sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società.

Fermo restando quanto precede, alla data di chiusura del presente documento, la Società considera adeguati i fondi appostati nel Bilancio al 30 giugno 2020.

Fattori di rischio connessi al settore in cui la Società opera

Rischi connessi alla gestione dei Siti esistenti, all'individuazione di nuovi Siti idonei allo sviluppo dei progetti della Società, e al rilascio di autorizzazioni amministrative e/o alla revoca delle stesse

Il mancato o ritardato ottenimento di autorizzazioni e permessi in favore della Società, così come la loro successiva revoca, potrebbe comportare effetti negativi sull'operatività della Società e, conseguentemente, sulla loro situazione economica, patrimoniale e finanziaria.

Rischi connessi agli effetti di disastri naturali o altri eventi di forza maggiore sulle infrastrutture

Il corretto funzionamento delle infrastrutture è essenziale per l'attività della Società e per la prestazione dei servizi erogati in favore dei propri clienti. Nonostante la Società ritenga di avere coperture assicurative adeguate a risarcire eventuali danni derivanti da disastri naturali o altri eventi di forza maggiore, e abbia

Relazione intermedia sulla gestione

Principali rischi e incertezze

39

al 30 giugno 2020

comunque in essere delle procedure operative da adottare qualora si dovessero verificare detti eventi, eventuali danneggiamenti parziali o totali delle Torri della Società o, più in generale, dei suoi Siti, conseguenti a disastri naturali o altri eventi di forza maggiore, potrebbero ostacolare o, in alcuni casi, impedire la normale operatività della Società e la loro capacità di continuare a fornire i servizi ai propri clienti.

Rischi connessi all'interruzione di attività dei Siti

Per prestare i propri servizi e, più in generale, per lo svolgimento della propria attività, la Società fa affidamento su infrastrutture, che per loro natura possono essere soggette a interruzioni o altri malfunzionamenti dovuti, fra l'altro, a prolungate interruzioni nell'erogazione di energia elettrica, problematiche di sicurezza ovvero inadempimenti dei fornitori. Qualsiasi interruzione di Rete, accesso da parte di soggetti non autorizzati e qualsiasi violazione della sicurezza o altri guasti alle infrastrutture tecniche della Società ovvero azioni adottate allo scopo di fronteggiarle o prevenirle, potrebbero comportare significativi costi aggiuntivi per la società, o ostacolare l'operatività delle stesse con possibili effetti negativi sulle attività e sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della società medesima.

Rischi relativi all'evoluzione tecnica e tecnologica

L'incapacità della Società di individuare soluzioni tecniche adeguate ai mutamenti e alle future esigenze del mercato in cui la Società opera potrebbe determinare effetti negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società.

Rischi legati alla tutela ambientale e della salute

La Società è soggetta a un'articolata regolamentazione a livello nazionale e comunitario a tutela dell'ambiente e della salute. Sebbene la Società sia impegnata a essere costantemente adeguata alla normativa in materia, eventuali violazioni della normativa ambientale applicabile potrebbero determinare effetti negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società.

Rischi legati al quadro normativo di riferimento in relazione all'attività svolta dai clienti della Società L'attività della clientela della Società è soggetta a un'articolata regolamentazione a livello nazionale e comunitario, in particolare in materia amministrativa e ambientale, nell'ambito della quale assumono rilevanza anche numerosi requisiti normativi imposti dalle autorità competenti in capo ad essi, in virtù degli impatti indiretti che il mancato rispetto della normativa da parte dei clienti medesimi potrebbe avere sull'attività della Società. In particolare, gli operatori di telefonia mobile ospitati dalla Società presso i propri Siti sono soggetti alla normativa volta alla tutela delle persone e dell'ambiente dall'esposizione a campi elettromagnetici.

Eventuali violazioni del quadro normativo e regolamentare di riferimento applicabile ai clienti della Società potrebbero determinare effetti negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria degli stessi clienti e indirettamente della Società.

Rischi connessi alla possibile contrazione di domanda di servizi da parte dei clienti della Società

La Società offre servizi integrati di ospitalità alla propria clientela, con l'obiettivo di presidiare, in funzione del modello operativo adottato, l'intera catena del valore dell'hosting, dalla pura locazione di apparati a tutti i servizi strumentali al funzionamento e al mantenimento degli stessi. Un'eventuale contrazione di domanda da parte dei clienti dei servizi svolti dalla Società, dovuta a fattori anche contingenti, potrebbe determinare effetti negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società.

Rischi legati alle condizioni economiche globali

L'emergenza sanitaria relativa al COVID-19 determinerà una contrazione dell'economia, con effetti potenzialmente negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società. La rapida diffusione del COVID-19 nel mese di marzo 2020 e la conseguente emergenza sanitaria stanno generando incertezza sulle prospettive economiche, non solo in Italia, ma a livello globale. Non appare irragionevole ipotizzare una contrazione dell'economia, con effetti potenzialmente negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell'Emittente.

La Società valuta il rischio di cui al presente Paragrafo di media rilevanza in quanto, pur determinando

Relazione intermedia sulla gestione

Principali rischi e incertezze

40

al 30 giugno 2020

l'emergenza sanitaria relativa al COVID- 19 una contrazione dell'economia, l'attività svolta da Inwit è essenziale per l'erogazione dei servizi degli operatori telefonici.

Le indicazioni e conclusioni relative ai rischi potenziali contenuti nella presente relazione sono in linea con il Prospetto Informativo.

Relazione intermedia sulla gestione

Principali rischi e incertezze

41

al 30 giugno 2020

ORGANI SOCIALI AL 30 GIUGNO 2020

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Il Consiglio di Amministrazione, nominato dall'Assemblea degli Azionisti del 13 aprile (come successivamente modificato) è rimasto in carica fino al 31 marzo 2020, data di efficacia della fusione per incorporazione di Vodafone Towers in INWIT (la "Fusione"). In virtù dell'Accordo sottoscritto da TIM S.p.A. Vodafone Europe B.V., Vodafone Italia S.p.A., INWIT S.p.A. e Vodafone Towers S.r.l., il Consiglio di Amministrazione della Società (nella riunione del 6 febbraio 2020) aveva convocato per il 20 marzo 2020 l'Assemblea degli azionisti per deliberare la nomina di un nuovo Consiglio di Amministrazione, condizionata alla Fusione ed efficace a decorrere dalla data di efficacia della stessa.

L'Assemblea degli Azionisti, in data 20 marzo 2020, ha nominato il Consiglio di Amministrazione, composto da 13 membri, che rimarrà in carica fino all'approvazione del bilancio relativo all'esercizio che chiuderà al 31 dicembre 2022. Il Consiglio di Amministrazione è entrato in carica il 31 marzo 2020, data di efficacia della fusione per incorporazione di Vodafone Towers in INWIT.

Di seguito l'attuale composizione del Consiglio di Amministrazione:

Presidente

Emanuele Tournon

Amministratore Delegato e

Giovanni Ferigo

Direttore Generale

Consiglieri

Laura Cavatorta (indipendente)

Antonio Corda

Angela Maria Cossellu (indipendente)1

Sabrina Di Bartolomeo

Sonia Hernandez

Carlo Nardello

Agostino Nuzzolo

Filomena Passeggio (indipendente)

Secondina Giulia Ravera (indipendente)

Fabrizio Rocchio

Francesco Valsecchi (indipendente)

1 Nominata per cooptazione in data 23 aprile 2020, in sostituzione di Barbara Cavaleri

Tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione sono domiciliati per la carica presso la sede legale di INWIT, a Milano Via Gaetano Negri, 1.

Il Consiglio di Amministrazione in data 23 aprile 2020 ha istituito i Comitati interni, composti da:

  • Comitato per le nomine e la remunerazione: Filomena Passeggio (Presidente), Laura Cavatorta e Antonio Corda
  • Comitato per il controllo e i rischi: Angela Maria Cossellu (Presidente), Antonio Corda, Agostino Nuzzolo, Secondina Giulia Ravera e Francesco Valsecchi
  • Comitato parti correlate: Secondina Giulia Ravera (Presidente), Angela Maria Cossellu e Filomena Passeggio
  • Comitato Sostenibilità : Laura Cavatorta (Presidente), Sabrina Di Bartolomeo, Carlo Nardello, Fabrizio Rocchio e Francesco Valsecchi.

Sempre in data 23 aprile 2020 il Consiglio di Amministrazione ha nominato Lead Independent Director il Consigliere Secondina Giulia Ravera

Relazione intermedia sulla gestione

Informazioni per gli investitori

42

al 30 giugno 2020

COLLEGIO SINDACALE

L'Assemblea del 13 aprile 2018 ha nominato il Collegio Sindacale, che resterà in carica fino all'Assemblea chiamata ad approvare il bilancio al 31 dicembre 2020.

Il Collegio Sindacale della Società è oggi così composto:

Presidente

Stefano Sarubbi

Sindaci Effettivi

Umberto La Commara

Michela Zeme

Sindaci Supplenti

Roberto Cassader

Elisa Menicucci

SOCIETÀ DI REVISIONE

L'Assemblea degli azionisti del 27 febbraio 2015 ha conferito l'incarico per la revisione legale dei bilanci della Società per il novennio 2015-2023 alla PricewaterhouseCoopers S.p.A.

DIRIGENTE PREPOSTO ALLA REDAZIONE DEI DOCUMENTI CONTABILI SOCIETARI

Il Consiglio di Amministrazione nella riunione del 31 marzo 2020 ha attribuito la carica di Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari a Diego Galli, Responsabile, dalla stessa data, della funzione Administration, Finance and Control & Business Support.

Relazione intermedia sulla gestione

Informazioni per gli investitori

43

al 30 giugno 2020

INFORMAZIONI PER GLI INVESTITORI

In seguito al completamento dell'offerta globale, il 22 giugno 2015 le azioni di INWIT sono state collocate sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana a un prezzo di euro 3,65 per azione.

Il grafico seguente illustra l'andamento del titolo nel periodo dall'avvio delle negoziazioni al 30 giugno 2020.

230%

INWIT

MIB

TELCO

RE

130%

30%

-70%

Jun-20

Apr-20

Feb-20

Dec-19

Oct-19

Aug-19

Jun-19

Apr-19

Feb-19

Dec-18

Oct-18

Aug-18

Jun-18

Apr-18

Feb-18

Dec-17

Oct-17

Aug-17

Jun-17

Apr-17

Feb-17

Dec-16

Oct-16

Aug-16

Jun-16

Apr-16

Feb-16

Dec-15

Oct-15

Aug-15

Jun-15

CAPITALE SOCIALE INWIT AL 30 GIUGNO 2020

Capitale Sociale

Euro 600.000.000

Numero azioni ordinarie (prive di valore nominale)

960.200.000

Capitalizzazione di borsa (su media prezzi dal 1/1/2020 al 30/06/2020)

Euro 8.699 milioni

Relazione intermedia sulla gestione

Informazioni per gli investitori

44

al 30 giugno 2020

AZIONISTI

Composizione dell'azionariato al 30 giugno 2020:

Flottante

TIM

33%

34%

Vodafone

33%

Si segnala che in data 23 aprile TIM e Vodafone hanno concluso un'operazione di Accelerated Book Building che ha portato i due azionisti a detenere ciascuno il 33,173% del capitale sociale.

DEROGA ALL'OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATIVI PER OPERAZIONI STRAORDINARIE

In data 27 febbraio 2015 il Consiglio di Amministrazione di INWIT ha deliberato di aderire al regime di opt- out previsto dagli artt. 70, comma 8, e 71, comma 1-bis, del Regolamento Emittenti, avvalendosi della facoltà di derogare agli obblighi di pubblicazione dei documenti informativi previsti dall'Allegato 3B del Regolamento Emittenti in occasione di operazioni significative.

Relazione intermedia sulla gestione

Informazioni per gli investitori

45

al 30 giugno 2020

OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

Ai sensi dell'art. 5, comma 8, del Regolamento Consob n. 17221/2010 concernente le "operazioni con parti correlate" e della successiva Delibera Consob n. 17389/2010, nel 2020 non si segnalano operazioni di maggiore rilevanza, così come definite dall'art. 4, comma 1, lett. a) del summenzionato regolamento nonché altre operazioni con parti correlate che abbiano influito in misura rilevante sulla situazione patrimoniale o sui risultati della Società per il primo Semestre 2020.

Le operazioni con parti correlate, quando non dettate da specifiche condizioni normative, sono state regolate a condizioni di mercato; la loro realizzazione è avvenuta nel rispetto di apposita procedura interna (consultabile sul sito www.inwit.it, sezione Governance), che ne definisce termini e modalità di verifica e monitoraggio.

Le informazioni sui rapporti con parti correlate richieste dalla Comunicazione Consob n. DEM/6064293 del 28 luglio 2006 sono presentate negli schemi di bilancio e nella Nota "Parti Correlate" del Bilancio abbreviato al 30 giugno 2020.

Relazione intermedia sulla gestione

Operazioni con parti correlate

46

al 30 giugno 2020

INDICATORI ALTERNATIVI DI PERFORMANCE

Nel presente Relazione intermedia sulla gestione al 30 giugno 2020 della Società Inwit, in aggiunta agli indicatori finanziari convenzionali previsti dagli IFRS, vengono presentati alcuni indicatori alternativi di performance, al fine di consentire una migliore valutazione dell'andamento della gestione economica e della situazione patrimoniale e finanziaria. Tali indicatori, che vengono anche presentati nelle altre relazioni finanziarie (annuali e infrannuali), non devono, comunque, essere considerati sostitutivi di quelli convenzionali previsti dagli IFRS.

Gli indicatori alternativi di performance utilizzati sono nel seguito illustrati:

  • EBITDA: tale indicatore è utilizzato dalla Società come financial target nelle presentazioni interne (business plan) e in quelle esterne (agli analisti e agli investitori) e rappresenta un'utile unità di misura per la valutazione delle performance operative della Società in aggiunta all'EBIT. Questi indicatori sono determinati come segue:

Utile (perdita) prima delle imposte derivante dalle attività in funzionamento

  • Oneri finanziari
  • Proventi finanziari
    EBIT- Risultato Operativo
  • Svalutazioni/(Ripristini di valore) di attività non correnti
    /-
  • Minusvalenze/(Plusvalenze) da realizzo di attività non correnti
    /-
  • Ammortamenti

EBITDA - Risultato Operativo Ante Ammortamenti, Plusvalenze/(Minusvalenze) e Ripristini di valore/(Svalutazioni) di Attività non correnti

  • Indebitamento Finanziario Netto ESMA e Indebitamento Finanziario Netto INWIT: l'Indebitamento
    Finanziario Netto ESMA della Società è determinato conformemente a quanto previsto dal paragrafo
    127 delle raccomandazioni contenute nel documento predisposto dall'ESMA, n. 319 del 2013, implementative del Regolamento (CE) 809/2004, come riportato di seguito:
  1. Cassa
  2. Altre disponibilità liquide
  3. titoli detenuti per la negoziazione
  4. Liquidità (A+B+C)
  5. Crediti finanziari correnti
  6. Debiti finanziari correnti
  7. Parte corrente dei debiti finanziari a medio/lungo termine
  8. Altri debiti finanziari correnti
  9. Indebitamento finanziario corrente (F+G+H)
  10. Indebitamento finanziario corrente netto (I+E+D)
  11. Debiti finanziari a medio / lungo termine
  12. Obbligazioni emesse
  13. Altri debiti finanziari non correnti
  14. Indebitamento finanziario non corrente (K+L+M)
  15. Indebitamento Finanziario Netto (J+N)

Relazione intermedia sulla gestione

Indicatori alternativi di performance

47

al 30 giugno 2020

Per monitorare l'andamento della propria posizione finanziaria, la Società INWIT utilizza inoltre l'indicatore finanziario "Indebitamento Finanziario Netto INWIT", che è definito come l'Indebitamento finanziario Netto ESMA, detratti, ove applicabile, i crediti e le attività finanziarie non correnti.

Indebitamento Finanziario Netto ESMA

Altri crediti finanziari e altre attività finanziarie non correnti (*)

Indebitamento Finanziario Netto INWIT

(*) La presente voce contabile è relativa ai finanziamenti erogati a taluni dipendenti della Società.

  • Operating Free Cash Flow: è determinato come segue:

EBITDA

Investimenti (Capex)

EBITDA - Investimenti (Capex)

Variazione dei crediti commerciali

Variazione dei debiti commerciali (*)

Altre variazioni di crediti/debiti operativi

Variazione dei fondi relativi al personale

Variazione dei fondi operativi e altre variazioni

Variazione del capitale circolante netto operativo:

Operating free cash flow

  1. Ad esclusione dei debiti commerciali per attività d'investimento.

Relazione intermedia sulla gestione

Indicatori alternativi di performance

48

al 30 giugno 2020

Bilancio semestrale

abbreviato di

Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A.

al 30 giugno 2020

Indice

BILANCIO SEMESTRALE ABBREVIATO DI INFRASTRUTTURE WIRELESS ITALIANE S.P.A. AL 30 GIUGNO 2020

SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA ________________________________________ 51

CONTO ECONOMICO SEPARATO ________________________________________________ 53

CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO _____________________________________________ 54

MOVIMENTI DEL PATRIMONIO NETTO ____________________________________________ 55

RENDICONTO FINANZIARIO ____________________________________________________ 57

NOTA 1 - FORMA, CONTENUTO E ALTRE INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE ____________________________________________________________ 58

NOTA 2 - PRINCIPI CONTABILI __________________________________________ 61

NOTA 3 - GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI______________________________ 64

NOTA 4 - AGGREGAZIONI AZIENDALI___________________________________ 67

NOTA 5 - AVVIAMENTO _______________________________________________ 70

NOTA 6 - ATTIVITÀ IMMATERIALI A VITA UTILE DEFINITA __________________ 70

NOTA 7 - ATTIVITA' MATERIALI _________________________________________ 71

NOTA 8 - DIRITTI D'USO SU BENI DI TERZI _______________________________ 72

NOTA 9 - CREDITI FINANZIARI (NON CORRENTI E CORRENTI) _____________ 72

NOTA 10 - CREDITI COMMERCIALI, VARI E ALTRE ATTIVITÀ (NON CORRENTI E CORRENTI) ___________________________________________________________ 73

NOTA 11 - PATRIMONIO NETTO ________________________________________ 74

NOTA 12 - FONDI RELATIVI AL PERSONALE ______________________________ 75

NOTA 13 - FONDI RISCHI E ONERI ______________________________________ 76

NOTA 14 - PASSIVITÀ FINANZIARIE (NON CORRENTI E CORRENTI) _________ 77

NOTA 15 - INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO _______________________ 79

NOTA 16 - DEBITI COMMERCIALI, VARI E ALTRE PASSIVITÀ (NON CORRENTI E CORRENTI) ___________________________________________________________ 80

NOTA 17 - RICAVI _____________________________________________________ 81

NOTA 18 - ACQUISTI DI MATERIE E SERVIZI_______________________________ 81

NOTA 19 - AMMORTAMENTI, PLUSVALENZE/ MINUSVALENZE DA REALIZZO E SVALUTAZIONI DI ATTIVITA' NON CORRENTI ____________________________ 82

NOTA 20 - PROVENTI E ONERI FINANZIARI ______________________________ 83

NOTA 21 - UTILE (PERDITA) DEL PERIODO E RISULTATO PER AZIONE _______ 83

NOTA 22 - PASSIVITÀ POTENZIALI, IMPEGNI E GARANZIE __________________ 84

NOTA 23 - PARTI CORRELATE __________________________________________ 84

NOTA 24 - EVENTI ED OPERAZIONI SIGNIFICATIVI NON RICORRENTI_______ 91

NOTA 25 - POSIZIONI O TRANSAZIONI DERIVANTI DA OPERAZIONI ATIPICHE E/O INUSUALI _________________________________________________________ 92

NOTA 26 - EVENTI SUCCESSIVI AL 30 GIUGNO 2020 _______________________ 92

SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANZIARIA

Attività

(migliaia di euro)

note

30.06.2020

Attività

Attività non correnti

Attività immateriali

Avviamento

5)

6.112.784

Attività immateriali a vita utile definita

6)

809.605

Attività materiali

Immobili, impianti e macchinari

7)

777.729

Diritti d'uso su beni di terzi

8)

1.229.526

Altre attività non correnti

Attività finanziarie non correnti

9)

1.459

Crediti vari e altre attività non correnti

10)

214

Attività per imposte anticipate

5.386

Totale Attività non correnti

8.936.703

Attività correnti

Crediti commerciali, vari e altre attività correnti

10)

256.795

Crediti finanziari e altre attività finanziarie correnti

9)

162

Titoli e partecipazioni correnti

-

Crediti per imposte sul reddito

22.145

Cassa e altre disponibilità liquide equivalenti

47.523

Totale Attività correnti

326.625

Totale Attività

9.263.328

di cui con

31.12.2019

parti

correlate

1.411.770

11.045

288.735

706.969

235

6.932

1.939

2.427.625

161.15683.111

15.117

-

1

66.570

164.799

2.592.424

di cui con parti correlate

42.169

15.009

1.401

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Conto economico separato

51

Patrimonio netto e Passività

(migliaia di euro)

note

30.06.2020

di cui con

31.12.2109

di cui con

parti correlate

parti

correlate

Patrimonio netto

11)

Capitale emesso

600.000

600.000

Meno: azioni proprie

-

(222)

Capitale sociale

600.000

599.778

Riserva da sovrapprezzo azioni

3.691.703

660.000

Riserva legale

120.000

120.000

Altre riserve

(485)

(804)

Utili (perdite) accumulati, incluso l'utile (perdita) del

periodo

84.228

182.219

Totale Patrimonio netto

4.495.446

1.561.193

Passività

Passività non correnti

Fondi relativi al personale

12)

3.340

1.791

Passività per imposte differite

334.740

-

Fondi per rischi e oneri

13)

218.171

101.656

Passività finanziarie non correnti

14)

2.630.779

48.323

670.404

117.922

Debiti vari e altre passività non correnti

16)

5.420

4.230

9.616

8.206

Totale Passività non correnti

3.192.450

783.467

Passività correnti

Passività finanziarie correnti

14)

1.394.922

22.450

123.661

20.949

Debiti commerciali, vari e altre passività correnti

16)

162.395

99.722

123.302

80.036

Debiti per imposte sul reddito

18.115

801

Totale Passività correnti

1.575.432

247.764

Totale Passività

4.767.882

1.031.231

Totale Patrimonio netto e Passività

9.263.328

2.592.424

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Conto economico separato

52

CONTO ECONOMICO SEPARATO

(migliaia di euro)

note

1° Semestre

di cui con parti

1° Semestre

2020

correlate

2019

di cui con parti correlate

Ricavi

16)

287.380

Acquisti di materie e servizi - Oneri ordinari

17)

(12.380)

Acquisti di materie e servizi - Oneri

17)

connessi ad operazioni straordinarie

(7.138)

Costi del personale - Oneri ordinari

(7.584)

Costi del personale - Oneri di

ristrutturazione e razionalizzazione

-

Altri costi operativi

(693)

Risultato operativo ante ammortamenti,

plusvalenze/(minusvalenze) e ripristini di

valore/(svalutazioni) di attività non

correnti (EBITDA)

259.585

Di cui: impatto delle Partite di natura non

ricorrente

(6.750)

Ammortamenti, plusvalenze/minusvalenze

da realizzo e svalutazioni di attività non

correnti

18)

(130.401)

Risultato operativo (EBIT)

129.184

Di cui: impatto delle Partite di natura non

ricorrente

(6.750)

Proventi finanziari

19)

2

Oneri finanziari

19)

(26.881)

Risultato prima delle imposte

102.305

Di cui: impatto delle Partite di natura non

ricorrente

(6.750)

Imposte sul reddito

(30.649)

Risultato del periodo

71.656

Di cui: impatto delle Partite di natura non

ricorrente

(4.826)

Risultato per azione Base/Diluito

0,092

245.509195.877

(5.625)(17.187)

-

  1. (5.269)
    (417)

(1.174)

171.830

(417)

(62.304)

109.526

(417)

205

  1. (11.991)

97.740

(417)

(28.503)

69.237

(298)

0,115

149.983

(4.107)

(648)

7

7

(1.040)

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Conto economico separato

53

CONTO ECONOMICO COMPLESSIVO

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

(migliaia di euro)

Risultato del periodo

(a)

71.656

69.237

Altre componenti del conto economico complessivo

Altre componenti che non saranno successivamente riclassificate nel

conto economico separato

-

-

Rimisurazione piani per i dipendenti a benefici definiti (IAS 19):

Utili (perdite) attuariali

(341)

(182)

Effetto fiscale

82

44

Totale altre componenti che non saranno successivamente

riclassificate nel conto economico separato

(b)

(259)

(138)

Altre componenti che saranno successivamente riclassificate nel

conto economico separato

-

-

Totale altre componenti che saranno successivamente

riclassificate nel conto economico separato

(c)

-

-

Totale altre componenti del conto economico complessivo

(d=b+c)

71.397

69.099

Risultato complessivo del periodo

(e=a+d)

71.397

69.099

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Conto economico complessivo

54

MOVIMENTI DEL PATRIMONIO NETTO

Movimenti del patrimonio netto dal 1° gennaio 2019 al 30 giugno 2019

Riserva Azioni

Altre riserve e utili

(migliaia di euro)

Capitale sociale

proprie eccedenza

Riserva da

(perdite) portati a

Totale patrimonio

sul valore

sovrapprezzo azioni

nuovo incluso il

netto

nominale

risultato del periodo

Valori al 1 gennaio 2019

599.778

(1.215)

660.000

289.742

1.548.305

Risultato complessivo del

periodo

-

-

69.099

69.099

Dividendi deliberati

-

-

-

(126.553)

(126.553)

Altri movimenti

-

-

-

186

186

Valori al 30 giugno 2019

599.778

(1.215)

660.000

232.474

1.491.037

Movimenti del patrimonio netto dal 1° gennaio 2020 al 30 giugno 2020

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Movimenti del patrimonio netto

55

Riserva Azioni

Altre riserve e utili

Riserva da

(perdite) portati a

Totale patrimonio

(migliaia di euro)

Capitale sociale

proprie eccedenza

sovrapprezzo azioni

nuovo incluso il

netto

sul valore nominale

risultato del periodo

Valori al 1 gennaio 2020

599.778

(1.215)

660.000

302.630

1.561.193

Risultato complessivo del

periodo

-

-

-

71.397

71.397

Dividendi deliberati

-

-

(527.073)

(169.647)

(696.720)

Fusione

-

-

3.558.776

(94)

3.558.692

Altri movimenti

222

1.215

-

(553)

884

Valori al 30 giugno 2020

600.000

-

3.691.703

203.733

4.495.446

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Movimenti del patrimonio netto

56

RENDICONTO FINANZIARIO

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Flusso monetario da attività operative:

Risultato del periodo

71.656

69.237

Rettifiche per:

Ammortamenti, minusvalenze da realizzo e svalutazioni di attività non

correnti

130.401

62.151

Variazione netta delle attività (passività) per imposte anticipate (differite)

30.841

28.428

Variazione dei fondi relativi al personale

(215)

377

Variazione dei crediti commerciali

(14.166)

(16.082)

Variazione dei debiti commerciali

10.628

13.717

Variazione netta dei crediti/debiti vari e di altre attività/passività

(66.814)

137

Altre variazioni non monetarie

(1.906)

10.245

Flusso monetario generato dalle attività operative

(a)

160.425

168.210

Flusso monetario da attività di investimento:

Totale acquisti attività immateriali, materiali per competenza e diritti

d'uso su beni di terzi (*)

(171.204)

(37.229)

Variazione debiti per attività d'investimento

(2.027)

6.800

Totale acquisti di attività immateriali, materiali e diritti d'uso su beni di

terzi per cassa

(26.762)

(30.429)

Acquisto partecipazioni

(2.140.000)

-

Variazione dei crediti finanziari e di altre attività finanziarie

22.325

3.020

Flusso monetario assorbito dalle attività di investimento

(b)

(2.144.437)

(27.409)

Flusso monetario da attività di finanziamento:

Variazione delle passività finanziarie correnti e non correnti

2.647.244

(48.894)

Dividendi pagati (*)

(696.558)

(126.538)

Flusso monetario assorbito dalle attività di finanziamento

(c)

1.950.686

(175.432)

Flusso monetario complessivo

(d=a+b+c)

(33.326)

(34.631)

Cassa e altre disponibilità liquide equivalenti nette all'inizio del

periodo

(e)

66.569

104.125

Cassa e altre disponibilità liquide equivalenti nette alla fine del

periodo

(f=d+e)

33.243

69.494

(*) di cui verso parti correlate

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Totale acquisti attività immateriali, materiali e diritti d'uso per competenza

8.735

435

Dividendi pagati TIM

255.859

76.002

Dividendi pagati Vodafone Italia

255.859

-

In data 6 novembre 2017 è stato emesso il Regolamento UE n. 2017/1990 che ha recepito a livello comunitario alcune modifiche allo IAS 7 (Rendiconto finanziario). A tal fine si segnala che le passività derivanti da attività di finanziamento riguardano esclusivamente movimentazioni di natura monetaria. Nel primo trimestre 2020 non si rileva alcuna variazione di tale tipologia.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Rendiconto finanziario

57

NOTA 1 - FORMA, CONTENUTO E ALTRE INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE

FORMA E CONTENUTO

Il presente Bilancio intermedio di Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. (di seguito "INWIT", o la "Società ") relativo al periodo dal 1 gennaio al 30 giugno 2020 (di seguito il "Bilancio semestrale abbreviato al 30 giugno 2020") è stato redatto nella prospettiva della continuazione dell'attività aziendale (vedasi per maggiori dettagli la successiva Nota 2 "Principi contabili") e nel rispetto degli International Financial Reporting Standards emessi dall'International Accounting Standards Board e omologati dall'Unione Europea (definiti come "IFRS") nonché delle disposizioni normative e regolamentari vigenti in Italia (in particolare i provvedimenti emanati in attuazione dell'art.9 del Decreto Legislativo n.38 del 28 febbraio 2005).

INWIT è stata costituita in data 14 gennaio 2015 e a seguito della fusione per incorporazione di Vodafone Towers srl (di seguito anche "VOD Towers") è controllata congiuntamente da TIM S.p.A. (di seguito anche "TIM") e Vodafone Europe BV che detengono ciascuna una partecipazione nel capitale della Società pari al 33%, è domiciliata in Italia, con sede legale in via Gaetano Negri 1, Milano, e organizzata secondo l'ordinamento giuridico della Repubblica Italiana.

I valori al 30 giugno 2020 sono confrontati con i dati della situazione patrimoniale - finanziaria al 31 dicembre 2019; i dati di conto economico separato e di conto economico complessivo sono confrontati con i corrispondenti periodi dell'esercizio precedente. I prospetti di rendiconto finanziario e dei movimenti del patrimonio netto sono confrontati con i corrispondenti periodi dell'esercizio precedente.

La data di chiusura dell'esercizio della Società è fissata al 31 dicembre.

Il Bilancio semestrale abbreviato al 30 giugno 2020 è stato redatto secondo il principio generale del costo, fatta eccezione per l'iscrizione iniziale delle attività e passività finanziarie per le quali è obbligatoria l'applicazione del criterio del fair value, ed è stato redatto in unità di Euro. I valori rappresentati nelle note al presente bilancio sono presentati in migliaia di Euro, salvo diversamente indicato.

La pubblicazione del Bilancio semestrale abbreviato al 30 giugno è stata approvata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 30 luglio 2020.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

58

SCHEMI DI BILANCIO

Gli schemi di bilancio adottati sono coerenti con quelli previsti dallo IAS 1; in particolare:

  • la Situazione patrimoniale-finanziaria è stata predisposta classificando le attività e le passività secondo il criterio "corrente/non corrente";
  • il Conto economico separato è stato predisposto classificando i costi operativi per natura, in quanto tale forma di esposizione è ritenuta più idonea a rappresentare lo specifico business della Società, risulta conforme alle modalità di reporting interno ed è in linea con la prassi del settore industriale di riferimento.
    Il Conto economico separato include, in aggiunta all'EBIT (Risultato Operativo), l'indicatore alternativo di performance denominato EBITDA (Risultato Operativo Ante Ammortamenti, Plusvalenze/(Minusvalenze) e Ripristini di valore/(Svalutazioni) di Attività non correnti).
    In particolare, la Società utilizza, in aggiunta all'EBIT, l'EBITDA come financial target nelle presentazioni interne (business plan) e in quelle esterne (agli analisti e agli investitori); detto indicatore, rappresenta un'utile unità di misura per la valutazione delle performance operative di INWIT.
    L'EBIT e l'EBITDA sono determinati come segue:

Utile (perdita) prima delle imposte derivante dalle attività in funzionamento

+

Oneri finanziari

-

Proventi finanziari

+/-

Oneri (Proventi) da partecipazioni

EBIT- Risultato Operativo

+/-

Svalutazioni/(Ripristini di valore) di attività non correnti

+/-

Minusvalenze/(Plusvalenze) da realizzo di attività non correnti

+

Ammortamenti

EBITDA-Risultato Operativo Ante Ammortamenti, Plusvalenze/(Minusvalenze) e Ripristini di valore/(Svalutazioni) di Attività non correnti

  • il Conto economico complessivo comprende, oltre all'utile (perdita) dell'esercizio, come da Conto economico separato, le altre variazioni dei movimenti di Patrimonio Netto diverse da quelle con gli Azionisti;
  • il Rendiconto finanziario è stato predisposto esponendo i flussi finanziari derivanti dalle attività operative secondo il "metodo indiretto", come consentito dallo IAS 7 (Rendiconto finanziario).

Inoltre, come richiesto dalla delibera Consob 15519 del 27 luglio 2006, nel contesto del conto economico separato, i proventi e gli oneri derivanti da operazioni che per loro natura non si verificano continuativamente nella normale attività operativa (operazioni non ricorrenti) sono specificatamente identificati e i relativi effetti sui principali livelli intermedi di risultato sono evidenziati separatamente, quando significativi. In particolare, tra gli oneri/proventi non ricorrenti vengono inclusi, a titolo non esaustivo: proventi/oneri derivanti dalla cessione di immobili, impianti e macchinari, di rami d'azienda e di partecipazioni; oneri derivanti da processi/progetti di ristrutturazione e razionalizzazione aziendale anche connessi ad operazioni societarie (fusioni, scissioni, ecc.); oneri conseguenti a contenziosi e sanzioni di carattere regolatorio e a correlate passività; altri accantonamenti a fondi rischi e oneri e relativi storni; oneri per definizione in via transattiva di contenziosi; impairment losses sull'avviamento e/o su altre attività immateriali e materiali.

Sempre in relazione alla citata delibera Consob, nei prospetti di bilancio gli ammontari delle posizioni o transazioni con parti correlate sono stati evidenziati separatamente.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

59

INFORMATIVA PER SETTORE OPERATIVO

Un settore operativo è una componente di un'entità:

  • che intraprende attività imprenditoriali generatrici di ricavi e di costi (compresi i ricavi e i costi riguardanti operazioni con altre componenti della medesima entità);
  • i cui risultati operativi sono rivisti periodicamente dal più alto livello decisionale operativo dell'entità (per INWIT il Consiglio di Amministrazione) ai fini dell'adozione di decisioni in merito alle risorse da allocare al settore e della valutazione dei risultati; e
  • per la quale sono disponibili informazioni economico-patrimoniali separate.

La Società ha identificato un solo settore operativo (che rappresenta anche il livello a cui l'avviamento è monitorato dal management e sarà testato ai fini dell'impairment test). In particolare, l'informativa gestionale predisposta e resa disponibile al Consiglio di Amministrazione per le finalità sopra richiamate, considera l'attività di impresa svolta da INWIT come un insieme distinto; conseguentemente in bilancio non è presentata alcuna informativa per settore operativo. L'area geografica coincide pressochè interamente con il territorio dello Stato italiano.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

60

NOTA 2 - PRINCIPI CONTABILI

Di seguito sono brevemente descritti i principi contabili e i criteri di valutazione più significativi utilizzati per la redazione del presente Bilancio.

CONTINUITÀ AZIENDALE

Il Bilancio semestrale abbreviato al 30 giugno 2020 è stato redatto nella prospettiva della continuazione dell'attività aziendale in quanto vi è la ragionevole aspettativa che la Società continuerà la sua attività operativa in un futuro prevedibile (e comunque con un orizzonte temporale superiore ai dodici mesi).

CRITERI CONTABILI

I criteri contabili adottati per la formazione del Bilancio abbreviato al 30 giugno 2020 sono omogenei rispetto a quelli utilizzati in sede di Bilancio annuale al 31 dicembre 2019, ai quali si rimanda, fatta eccezione per gli adattamenti richiesti dalla natura delle rilevazioni infrannuali.

Inoltre, in sede di Bilancio abbreviato al 30 giugno 2020, le imposte sul reddito del periodo sono determinate sulla base della miglior stima possibile in relazione alle informazioni disponibili e sulla ragionevole previsione dell'andamento dell'esercizio fino alla fine del periodo d'imposta. In via convenzionale, le passività per imposte (correnti e differite) sul reddito di competenza del periodo infrannuale sono iscritte al netto degli acconti e dei crediti d'imposta (limitatamente a quelli per i quali non è stato richiesto il rimborso), nonché delle attività per imposte anticipate e classificate a rettifica del "Fondo imposte differite"; qualora detto saldo risulti positivo esso viene iscritto, convenzionalmente, tra le "Attività per Imposte anticipate".

USO DI STIME CONTABILI

La redazione del bilancio separato e delle relative note in applicazione degli IFRS richiede da parte della Direzione aziendale l'effettuazione di stime e di assunzioni basate anche su giudizi soggettivi, esperienze passate e ipotesi considerate ragionevoli e realistiche in relazione alle informazioni note al momento della stima. Tali stime hanno effetto sui valori delle attività e delle passività di bilancio e sull'informativa relativa ad attività e passività potenziali alla data del bilancio nonché sull'ammontare dei ricavi e dei costi nel periodo di riferimento. I risultati che si consuntiveranno potrebbero pertanto differire, anche significativamente, da tali stime a seguito di possibili mutamenti dei fattori considerati nella determinazione di tali stime. Le stime sono riviste periodicamente.

Le più significative stime contabili che comportano un elevato ricorso ad assunzioni e giudizi soggettivi sono riportate nella relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2019 cui si rimanda.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

61

NUOVI PRINCIPI E INTERPRETAZIONI RECEPITI DALLA UE E IN VIGORE A PARTIRE DAL 1° GENNAIO 2020

Ai sensi dello IAS 8 (Principi contabili, cambiamenti nelle stime contabili ed errori) vengono qui di seguito indicati e brevemente illustrati gli IFRS in vigore a partire dal 1° gennaio 2020.

Modifiche all'IFRS 9, Strumenti finanziari, IAS 39, Strumenti finanziari: rilevazione e valutazione e IFRS 7,

Strumenti finanziari: informazioni integrative - Riforma degli indici di riferimento per la determinazione dei tassi di interesse

In data 15 gennaio 2020 è stato emesso il Regolamento (UE) 2020/34 che ha recepito a livello comunitario alcuni emendamenti all'IFRS 9 - Strumenti finanziari, IAS 39 - Strumenti finanziari: rilevazione e valutazione e IFRS 7 - Strumenti finanziari: informazioni integrative.

Le modifiche sono relative ad alcuni requisiti specifici di hedge accounting e sono mirate a fornire un'agevolazione in relazione ai potenziali effetti dell'incertezza causata dalla riforma dei tassi di offerta interbancaria (IBOR).

Inoltre, le modifiche richiedono alle società di fornire ulteriori informazioni agli investitori in merito alle loro relazioni di copertura che sono direttamente interessate da tali incertezze.

Tali modifiche devono essere applicate a partire dal 1° gennaio 2020.

Modifiche ai riferimenti al "Conceptual Framework" negli IFRS

In data 29 novembre 2019 è stato emesso il Regolamento (UE) 2019/2075 che ha recepito a livello comunitario la versione rivista del Conceptual Framework for Financial Reporting. Le principali modifiche rispetto alla versione del 2010 riguardano:

  • un nuovo capitolo in tema di valutazione;
  • migliori definizioni e guidance, in particolare con riferimento alla definizione di passività;
  • chiarimenti di importanti concetti, come "stewardship", prudenza e incertezza nelle valutazioni.
  • stato pubblicato anche un documento che aggiorna i riferimenti presenti negli IFRS al precedente Conceptual Framework.
    Tali modifiche devono essere applicate a partire dal 1° gennaio 2020.

Modifiche allo IAS 1 e allo IAS 8 (Definizione di Materialità)

In data 29 novembre 2019 è stato emesso il Regolamento (UE) 2019/2104 che ha recepito alcune modifiche allo IAS 1 (Presentazione del bilancio) e allo IAS 8 (Principi contabili, cambiamenti nelle stime contabili ed errori). Tali modifiche chiariscono la definizione di "materialità" e allineano la definizione usata nel "Conceptual Framework" con quella utilizzata nei singoli IFRS. La definizione di "materialità" come rivista dalle modifiche in oggetto è la seguente: "l'informazione è materiale se omettendola, dichiarandola inesattamente o oscurandola può essere ragionevolmente attesa influenzare le decisioni che gli utenti primari per scopi generali dei rendiconti finanziari fanno in base a quei rendiconti finanziari, che forniscono informazioni finanziarie su una specifica reporting entity.

Le modifiche in oggetto entrano in vigore a partire dal 1° gennaio 2020.

Modifiche all'IFRS 3 (Aggregazioni aziendali)

Nel mese di ottobre 2018 lo IASB ha pubblicato alcune modifiche allo IFRS 3 (Aggregazioni aziendali). Tali modifiche riguardano la definizione di "business" e aiutano le entità a determinare se un'acquisizione effettuata è un "business" o un gruppo di attività.

In base alla nuova definizione un "business" è: "Un gruppo integrato di attività e di asset che può essere indirizzato e gestito per lo scopo di fornire beni o servizi ai clienti, generando reddito da investimenti (come dividendi o interessi) o generando altri redditi dalle attività ordinarie. Le modifiche chiariscono anche che, per essere considerato un business, un'acquisizione deve includere un input e un processo sostanziale che insieme contribuiscono alla capacità di creare un output".

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

62

Le modifiche in oggetto entrano in vigore a partire dal 1° gennaio 2020.

L'adozione di tali modifiche/interpretazioni, ad eccezione del principio contabile IFRS 16, non ha comportato alcun effetto sul Bilancio abbreviato al 30 giugno 2020.

NUOVI PRINCIPI ED INTERPRETAZIONI EMESSI DALLO IASB MA NON ANCORA APPLICABILI

Alla data di redazione del presente bilancio intermedio, i seguenti nuovi Principi/Interpretazioni sono stati emessi dallo IASB, ma non sono ancora applicabili.

Modifiche allo IAS 1 Presentazione del bilancio: classificazione delle passività come correnti o non correnti

Nel gennaio 2020, lo IASB ha emesso alcune limitate modifiche allo IAS 1 per chiarire che le passività sono classificate come correnti o non correnti, a seconda dei diritti esistenti alla fine dell'esercizio. L'emendamento chiarisce che:

  • la classificazione delle passività come correnti o non correnti deve basarsi sui diritti esistenti alla fine dell'esercizio e allinea la formulazione in tutti i paragrafi interessati per fare riferimento al "diritto" di differire il pagamento di almeno dodici mesi e rendere esplicito che solo i diritti in essere "alla fine del periodo di riferimento" devono influenzare la classificazione di una passività. In altre parole, le passività sono classificate come non correnti se l'entità ha un diritto sostanziale di differire il pagamento di almeno 12 mesi alla fine dell'esercizio;
  • la classificazione non è influenzata dalle aspettative sul fatto che un'entità eserciterà o meno il suo diritto di differire il pagamento di una passività, in altre parole le aspettative del management non influiscono sulla classificazione; e
  • il pagamento/regolamento si riferisce al trasferimento alla controparte di liquidità, strumenti rappresentativi di capitale, altre attività o servizi.

Tali modifiche inizialmente devono essere applicate per gli esercizi che iniziano a partire dal 1° gennaio 2022, in modo retrospettivo ai sensi dello IAS 8. A seguito della pandemia Covid-19, lo IASB ha proposto attraverso Exposure Draft di differire di un anno la data di entrata in vigore al 1° gennaio 2023.

  • consentita un'applicazione anticipata. Se un'entità applica tali modifiche a partire da un esercizio precedente, deve indicare tale fatto.
    Gli eventuali impatti sul bilancio della Società sono in corso di valutazione.

Modifiche all'IFRS 3 Aggregazioni Aziendali, IAS 16 Immobili, Impianti e Macchinari, IAS 37 Accantonamenti, Passività e Attività potenziali, Miglioramenti Annuali (2018-2020)

L'insieme di emendamenti comprende modifiche di portata ristretta a tre standard, nonché i Miglioramenti Annuali, in particolare:

  • Le modifiche all'IFRS 3 - Aggregazioni Aziendali prevedono l'aggiornamento di un riferimento dell'IFRS 3 al
    Conceptual Framework for Financial Reporting senza modificare i requisiti contabili per le aggregazioni aziendali;
  • Le modifiche allo IAS 16 - Immobili, Impianti e Macchinari vietano ad un'azienda di dedurre dal costo di
    Immobili, Impianti e Macchinari l'ammontare ricevuto dalla vendita di articoli prodotti mentre la società sta preparando l'asset per l'uso previsto. La società riconoscerà tali proventi delle vendite ed i relativi costi in conto economico;
  • Le modifiche allo IAS 37 - Accantonamenti, Passività e Attività Potenziali specificano quali costi devono essere inclusi nel valutare se un contratto sarà in perdita;
  • I Miglioramenti Annuali apportano lievi modifiche all'IFRS 1 - Prima adozione degli International Financial

Reporting Standards, IFRS 9 - Strumenti finanziari, IAS 41 - Agricoltura e gli esempi illustrativi che accompagnano l'IFRS 16 - Leasing.

Le modifiche in oggetto entrano in vigore a partire dal 1° gennaio 2022.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

63

Modifiche all'IFRS 16 Leases Covid-19 - Related Rent Concessions

Nel mese di maggio 2020 lo IASB ha pubblicato alcune modifiche all'IFRS 16 attraverso il Covid-19- Related Rent Concessions.

L'emendamento consente ai locatari di non valutare se particolari concessioni di affitto che si verificano come conseguenza diretta della pandemia Covid-19 sono modifiche del contratto di locazione e di contabilizzarle come se non fossero modifiche del contratto di locazione. L'emendamento non genera impatti sui locatori.

Le modifiche in oggetto entrano in vigore a partire dal 1° giugno 2020.

Gli eventuali impatti sul bilancio della Società sono in corso di valutazione.

NOTA 3 - GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI

Nell'ordinario svolgimento delle proprie attività operative, la Società può essere esposta ai seguenti rischi finanziari:

  • rischio di mercato: derivante dall'esposizione alle fluttuazioni dei tassi, connesso alle attività finanziarie originate e alle passività finanziarie assunte;
  • rischio di credito: rappresentato dal rischio di inadempimento di obbligazioni assunte dalla controparte in relazione agli impieghi di liquidità della Società;
  • rischio di liquidità: connesso alla esigenza di far fronte agli impegni finanziari nel breve termine.

RISCHIO DI MERCATO

Il rischio di mercato consiste nella possibilità che variazioni dei tassi di interesse e di cambio, ovvero di rating delle controparti con le quali si realizzano impieghi di liquidità, possano influire negativamente sul valore delle attività, delle passività o dei flussi di cassa attesi.

Rischio di tasso di interesse

Al 30 giugno 2020 i debiti finanziari della Società che maturano interessi a tasso fisso coincidono con il debito bancario derivante dal contratto di finanziamento sottoscritto con Banca Popolare di Sondrio per 40 milioni di euro.

La Società ha sottoscritto un finanziamento a tasso indicizzato all'EURIBOR con floor a zero a dicembre del 2019 e ha iniziato a maturare interessi dopo il primo utilizzo.

In considerazione della moderata esposizione a tassi variabili, la Società non ha ritenuto necessario, sottoscrivere contratti derivati volti a mitigare il rischio derivante dalle fluttuazioni del tasso di interesse.

Rischio di tasso di cambio

La Società opera esclusivamente in euro e pertanto non vi è esposta al rischio cambio.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

64

RISCHIO DI CREDITO

L'esposizione della Società al rischio di credito è costituita dalle perdite potenziali che potrebbero derivare dal mancato adempimento delle obbligazioni assunte dalle controparti sia commerciali sia finanziarie. Tale esposizione discende principalmente da fattori economico-finanziari generali, dalla possibilità che si verifichino specifiche situazioni di insolvenza di alcune controparti debitrici e da elementi più strettamente tecnico- commerciali o amministrativi. La massima esposizione teorica al rischio di credito per la Società è rappresentata dal valore contabile delle attività finanziarie e dei crediti commerciali iscritti in bilancio.

La Società ha come clienti principali TIM e Vodafone, che, nel corso del periodo di riferimento del presente Bilancio hanno generato ricavi complessivamente per euro 245.509 migliaia pari al 85,4% del totale ricavi al 30 giugno 2020. Gli altri clienti della Società sono i principali operatori radiomobili italiani con i quali la stessa ha in essere contratti pluriennali per la fornitura di servizi di ospitalità.

La Società è quindi esposta al rischio di concentrazione dei ricavi e di credito derivante dalla possibilità che le proprie controparti commerciali si trovino nell'incapacità o nell'impossibilità di fare fronte alle proprie obbligazioni. L'eventuale inadempimento di una delle proprie controparti commerciali potrebbe comportare effetti negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società. Per quanto riguarda il rischio di controparte, per la gestione del credito sono adottate procedure formalizzate di valutazione e di affidamento dei partner commerciali.

RISCHIO DI LIQUIDITÀ

Per far fronte alle proprie esigenze di liquidità, la Società ha disposizione una linea di credito revolving da 500 milioni di euro accordata nel dicembre 2019 con un pool di banche nazionali e internazionali disponibile fino ad aprile 2025, da utilizzarsi a sostegno del capitale circolante e per generali necessità di cassa. Tale linea, al 30 giugno 2020 risulta utilizzata per euro 330 milioni e, quindi, disponibile il residuo.

ALTRI RISCHI

Rischi legati alle condizioni economiche globali

L'emergenza sanitaria relativa al COVID-19 determinerà una contrazione dell'economia, con effetti potenzialmente negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Società. La rapida diffusione del COVID-19 nel mese di marzo 2020 e la conseguente emergenza sanitaria stanno generando incertezza sulle prospettive economiche, non solo in Italia, ma a livello globale. Non appare irragionevole ipotizzare una contrazione dell'economia, con effetti potenzialmente negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell'Emittente.

La Società valuta il rischio di cui al presente Paragrafo di media rilevanza in quanto, pur determinando l'emergenza sanitaria relativa al COVID- 19 una contrazione dell'economia, con effetti potenzialmente negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell'Emittente, l'attività svolta da Inwit è essenziale per l'erogazione dei servizi degli operatori telefonici.

La Società ha poi posto in essere la mappatura dei rischi connessi al Covid e valuta il verificarsi degli eventi oggetto di tali rischi, di bassa probabilità di accadimento in considerazione del settore industriale di appartenenza della Società - quello delle telecomunicazioni che risulta tra i meno impattati dalla suddetta pandemia - e del modello di business stesso - caratterizzato da una bassa volatilità, ciclicità delle ospitalità esistenti, contratti di lungo termine e alte barriere all'entrata nel settore. I rischi potenziali individuati ed analizzati dalla società sono stati indicati nel capitolo precedente.

Allo stato attuale, non si registrano impatti negativi rilevanti sui risultati economici e che possano generare perdite di performance economiche/ finanziarie o ritardi sulla pianificazione strategica della società.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

65

ATTIVITA' E PASSIVITA' FINANZIARIE PER CATEGORIA

Ai fini dell'informazione di comparazione tra valori contabili e fair value degli strumenti finanziari, richiesta dall'IFRS 7, si evidenzia che sono state fatte le seguenti assunzioni ai fini della determinazione del fair value:

  • per i finanziamenti a tasso variabile è stato assunto il valore nominale di rimborso;
  • per i crediti e debiti commerciali e le attività e passività finanziarie correnti si ritiene che il valore contabile degli stessi rappresenti una ragionevole approssimazione del loro fair value.

Nella tabella che segue sono riportate le attività e le passività al 31 marzo 2020 in base alle categorie previste dall'IFRS 9.

Valore contabile per ciascuna classe di attività/passività finanziaria IFRS 9 al 30 giugno 2020

(migliaia di euro)

Valori rilevati in bilancio secondo IFRS 9

30.06.2020

Costo

Costo

Fair value

Fair Value

ammortizzat

rilevato a

rilevato a

o

patrimonio

conto

netto

economico

ATTIVITÀ

Attività non correnti

Attività finanziarie non correnti

di cui finanziamenti e crediti

1.459

1.459

(a)

1.459

1.459

Attività correnti

Crediti commerciali, vari e altre attività correnti

di cui finanziamenti e crediti

216.805

216.805

Crediti finanziari e altre attività finanziarie correnti

di cui finanziamenti e crediti

162

162

Cassa e altre disponibilità liquide equivalenti

47.523

47.523

(b)

264.490

264.490

Totale

(a+b)

265.949

265.949

PASSIVITÀ

Passività non correnti

Passività finanziarie non correnti

di cui passività al costo ammortizzato

2.630.779

2.630.779

(c)

2.630.779

2.630.779

Passività correnti

Passività finanziarie correnti

di cui passività al costo ammortizzato

1.394.922

1.349.922

Debiti commerciali, vari e altre passività correnti

di cui passività al costo ammortizzato

147.464

147.464

(d)

1.542.386

1.542.386

Totale

(c+d)

4.173.165

4.173.165

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

66

NOTA 4 - AGGREGAZIONI AZIENDALI

FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI VODAFONE TOWERS SRL

In data 31 marzo 2020 si è completata l'acquisizione, tramite fusione per incorporazione, di VOD Towers Srl, società detentrice del ramo italiano torri e infrastrutture passive del gruppo Vodafone a fronte di un corrispettivo totale di euro 5.698.682 migliaia, di cui euro 2.140.000 migliaia pagati per cassa per l'acquisto del 43,4% del capitale sociale di VOD Towers ed euro 3.558.682 migliaia mediante emissione di n° 360.200.000 nuove azioni ordinarie di INWIT, valorizzate al prezzo di Borsa alla data dello scambio, 31 marzo 2020 (di seguito la "Data di Acquisizione"). Le nuove azioni sono quotate sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana.

L'operazione si inquadra nella strategia di continuo miglioramento del profilo reddituale e di consolidamento della leadership di mercato che INWIT sta perseguendo in Italia.

L'acquisto della partecipazione di minoranza e la successiva fusione per incorporazione di VOD Towers in Inwit sono stati trattati contabilmente come un'unica transazione di aggregazione aziendale, la cui metodologia di contabilizzazione è disciplinata dell'IFRS 3.

Come richiesto dall'IFRS 3, la Società ha provveduto a determinare alla Data di Acquisizione il fair value:

  • del corrispettivo dell'acquisizione, includendo gli strumenti di capitale emessi (di seguito il
    "Corrispettivo dell'Acquisizione");
  • delle attività identificabili acquisite, delle passività e delle passività potenziali assunte al relativo valore corrente, fatta eccezione per le imposte differite attive e passive, le attività e passività relative ai benefici per i dipendenti.

Con particolare riferimento al Corrispettivo dell'Acquisizione, si segnala che nell'ambito degli accordi contrattuali per l'acquisizione di VOD Towers è prevista una procedura di aggiustamento del prezzo basata sulla differenza tra i valori di indebitamento finanziario netto e capitale circolante netto di Inwit e VOD Towers previsti contrattualmente e il valore effettivo alla Data di Acquisizione (di seguito l'"Aggiustamento Prezzo"). Il processo di definizione del valore finale dell'Aggiustamento Prezzo è tuttora in corso. La presente relazione semestrale include la miglior stima dell'Aggiustamento Prezzo, pari a euro 19 milioni, a favore di INWIT.

La seguente tabella riporta il confronto del valore contabile delle attività nette acquisite di VOD Towers alla Data di Acquisizione (così come risultante dalla situazione trimestrale relativa al periodo chiuso al 31 marzo 2020 di VOD Towers, predisposta in conformità alle disposizioni del Codice Civile che disciplinano la predisposizione del bilancio, così come interpretate dai principi contabili emanati dall'Organismo Italiano di Contabilità) con il relativo fair value a tale data, determinato in via provvisoria in accordo a quanto previsto dal paragrafo 45 dell'IFRS 3.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

67

Valori contabili

(in euro milioni)

di VOD Towers

Fair value

Fair value

alla Data di

adjustment

provvisorio

Acquisizione

Attività non correnti

144

1.632

1.776

Di cui Attività immateriali

-

811

811

Di cui Attività materiali

115

378

493

Di cui Diritti d'uso su beni di terzi

-

460

460

Di cui Crediti finanziari non correnti

-

9

9

Di cui Altre attività non correnti

29

(26)

3

Attività correnti

145

-

145

Di cui Crediti commerciali

131

-

131

Di cui Crediti vari correnti

7

-

7

Di cui Cassa e altre disponibilità liquide equivalenti

7

-

7

Totale attività

(a)

289

1.632

1.921

Totale passività non correnti

(b)

(13)

(781)

(794)

Di cui Passività finanziarie non correnti

-

(374)

(374)

Di cui Fondi

(13)

(407)

(420)

Totale passività correnti

(c)

(77)

(72)

(149)

Di cui Passività finanziarie correnti

-

(66)

(66)

Di cui Debiti commerciali

(35)

1

(34)

Di cui Altre passività correnti

(42)

(7)

(49)

Attività nette acquisite

(a+b+c)

199

779

978

Nella seguente tabella è riportata la determinazione provvisoria dell'avviamento iscritto in bilancio a seguito dell'acquisizione di VOD Towers, ottenuta tramite il confronto tra il Corrispettivo dell'Acquisizione il fair value delle attività nette acquisite alla Data di Acquisizione.

(in milioni di Euro, se non indicato diversamente)

Numero delle Nuove Azioni Ordinarie

360.200.000

Fair value di una azione Inwit in data 31 marzo 2020 (in Euro)

9,88

Fair value delle Nuove Azioni Ordinarie

3.559

Corrispettivo acquisto Partecipazione di Minoranza

2.140

Corrispettivo dell'aggregazione aziendale

5.699

Aggiustamento prezzo provvisorio

(19)

Fair value provvisorio delle attività nette acquisite

(978)

Avviamento Provvisorio

4.702

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

68

Come precedentemente indicato, considerata la tempistica dell'operazione, le procedure per la determinazione del fair value delle attività identificabili acquisite, delle passività e delle passività potenziali assunte, e in particolare delle immobilizzazioni immateriali, sono tuttora in corso e saranno recepite in bilancio non appena disponibili e comunque entro 12 mesi dalla Data di Acquisizione. In particolare, la stima dell'avviamento potrà modificarsi rispetto a quanto evidenziato nella precedente tabella per effetto (i) della determinazione dell'Aggiustamento del Prezzo sulla base dei valori di riferimento aggiornati alla Data di Acquisizione e (ii) della definizione del fair value delle attività identificabili acquisite e delle passività identificabili assunte, sempre alla Data di Acquisizione, al netto del relativo effetto fiscale, ove applicabile. La modifica del valore delle attività nette acquisite a seguito della valorizzazione delle stesse al relativo fair value e della determinazione, ove applicabile, delle relative vite utili residue dei cespiti acquisiti, comporterebbe, tra l'altro, anche la rideterminazione degli ammortamenti, dei costi e dei ricavi che saranno rilevati nei periodi successivi alla Data di Acquisizione.

Qualora l'acquisizione fosse avvenuta il 1° gennaio 2020, il totale ricavi e il risultato netto del semestre sarebbero stati rispettivamente pari a circa euro 374 milioni e circa euro 94 milioni (al lordo di eventuali impatti derivanti dall'ammortamento delle attività immateriali che saranno iscritte al completamento del processo di allocazione del prezzo).

I costi complessivi relativi all'acquisizione ammontano a euro 12.002 migliaia e sono stati spesati nel conto economico dell'esercizio 2019 per euro 5.252 migliaia e, per la restante parte, nel conto economico del primo semestre 2020.

.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

69

NOTA 5 - AVVIAMENTO

Al 30 giugno 2020 l'avviamento è pari a euro 6.112.784 migliaia, e presenta la seguente variazione:

(migliaia di euro)

31.12.2019

Fusione

Altre variazioni

30.06.2020

Avviamento

1.411.770

5.300.506

(599.492)

6.112.784

Totale

1.411.770

5.300.506

(599.492)

6.112.784

L'incremento registrato nel periodo è corrispondente all'avviamento derivante dall'aggregazione aziendale conseguente all'acquisizione di VOD Towers (euro 5.300.506 migliaia).

Il decremento registrato nel periodo è relativo all'iscrizione a bilancio del fair value dei contratti verso i clienti (customer contract) pari a euro 811.200 migliaia, al netto dell'effetto fiscale per le imposte differite pari a euro 580.008 migliaia, e all'iscrizione in bilancio del price adjustment nei confronti di Vodafone pari a euro 19.484 migliaia.

L'avviamento, ai sensi dello IAS 36, non è soggetto ad ammortamento, ma a verifica per riduzione di valore con cadenza almeno annuale o più frequentemente, qualora si verifichino specifici eventi o circostanze che possono far presumere una riduzione di valore.

In particolare, al 30 giugno 2020, non sono stati individuati eventi di natura esogena o endogena tali da far ritenere necessario effettuare un nuovo impairment test che sarà effettuato a fine esercizio.

NOTA 6 - ATTIVITÀ IMMATERIALI A VITA UTILE DEFINITA

Aumentano, rispetto al 31 dicembre 2019, di euro 798.560 migliaia e presentano la seguente composizione e variazione:

(migliaia di euro)

31.12.2019

Fusione

Investimenti

Ammortamenti

Altre

30.06.2020

variazioni

Diritti di brevetto industriale

e utilizzazione delle opere

dell'ingegno

848

194

79

(368)

1

754

Altre immobilizzazioni

immateriali

-

-

1244

(26.218)

820.824

795.850

Attività immateriali in corso e

acconti

10.197

48

3.398

-

(642)

13.001

Totale

11.045

242

4.721

(26.586)

820.183

809.605

Gli investimenti del periodo sono stati pari a complessivi euro 5.020 migliaia. L'incremento delle altre immobilizzazioni immateriali è relativo all'iscrizione a bilancio del valore dei contratti derivanti dall'attribuzione del goodwill attraverso il processo di Purchase Price Allocation "PPA" (euro 811.200 migliaia) oltre che alla capitalizzazione dei costi per agency fee (euro 10.868).

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

70

NOTA 7 - ATTIVITA' MATERIALI

IMMOBILI, IMPIANTI E MACCHINARI DI PROPRIETA'

Aumentano, rispetto al 31 dicembre 2019, di euro 488.994 migliaia e presentano la seguente composizione e variazione:

(migliaia di euro)

31.12.2019

Fusione

Investimenti

Dismissioni

Ammortamenti

Altre Variazioni

30.06.2020

Terreni

30.057

-

901

-

-

136

31.094

Impianti e macchinari

209.484

486.403

5.878

-

(21.848)

938

680.855

Attrezzature industriali e

commerciali

11

-

-

-

(2)

(1)

8

Altri Beni

97

60

4

-

(33)

4

132

Attività materiali in

corso e acconti

49.086

6.313

11.696

-

-

(1.455)

65.640

Totale

288.735

492.776

18.479

-

(21.883)

(378)

777.729

Gli investimenti effettuati nel periodo, pari a euro 18.479 migliaia, si riferiscono principalmente all'acquisto di terreni per euro 1.346 migliaia, alla realizzazione di nuovi siti per euro 1.254 migliaia, alla realizzazione di Small Cells e DAS per euro 869 migliaia e alla realizzazione backhauling per euro 5.513 migliaia.

Il valore lordo e gli ammortamenti accumulati al 30 giugno 2020 sono così dettagliabili:

(migliaia di euro)

Valore Lordo al

Svalutazioni

Fondo

Valore netto al

30.06.2020

accumulate

Ammortamento

30.06.2020

Terreni

31.094

-

-

31.094

Impianti e macchinari

1.557.737

(562)

(876.320)

680.855

Attrezzature industriali e commerciali

24

-

(16)

8

Altri Beni

295

-

(163)

132

Attività materiali in corso e acconti

65.640

-

-

65.640

Totale

1.654.790

(562)

(876.499)

777.729

Gli immobili, impianti e macchinari non sono soggetti a pegni, ipoteche o altri vincoli.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

71

NOTA 8 - DIRITTI D'USO SU BENI DI TERZI

Aumentano, rispetto al 31 dicembre 2019, di euro 522.557 migliaia e presentano la seguente composizione e variazione:

(migliaia di euro)

31.12.2019

Fusione

Investimenti

Incrementi

Dismissioni

Ammortamenti

Altre

30.06.2020

di lease

Variazioni

Diritti d'uso su

terreni

277.335

192.556

-

15.352

(2.222)

(31.248)

-

451.773

Diritti d'uso su

fabbricati civili e

industriali

424.119

266.925

1.535

130.767

(1.129)

(50.324)

297

772.190

Diritti d'uso su

impianti e

macchinari

5.210

-

-

41

-

(208)

-

5.043

Diritti d'uso su altri

beni

305

-

-

309

(16)

(78)

-

520

Totale

706.969

459.481

1.535

146.469

(3.367)

(81.858)

297

1.229.526

Gli investimenti pari a euro 1.535 migliaia sono relativi ai diritti di superficie.

NOTA 9 - CREDITI FINANZIARI (NON CORRENTI E CORRENTI)

I crediti finanziari non correnti e correnti al 30 giugno 2020 sono così composti:

Altri

(migliaia di euro)

31.12.2019

Fusione

movimenti del

30.06.2020

periodo

Crediti finanziari a medio/lungo termine:

Prestiti al personale

235

-

128

363

Risconti attivi da oneri finanziari

-

8.594

(7.498)

1.096

Totale crediti finanziari non correnti

(a)

235

8.594

(7.370)

1.459

Crediti finanziari a breve termine:

Prestiti al personale

90

-

49

139

Altri crediti finanziari

15.009

-

(15.009)

-

Risconti attivi da oneri finanziari

18

-

5

23

Totale crediti finanziari correnti

(b)

15.117

-

(14.955)

162

Totale crediti finanziari

(a+b)

15.352

8.594

(22.325)

1.621

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

72

NOTA 10 - CREDITI COMMERCIALI, VARI E ALTRE ATTIVITÀ (NON CORRENTI E CORRENTI)

La voce "Crediti commerciali, vari e altre attività non correnti e correnti" è dettagliata nella seguente tabella:

di cui

Altri

di cui

Strumenti

Strumenti

(migliaia di euro)

31.12.2019

Fusione

movimenti

30.06.2020

Finanziari

Finanziari

del periodo

IFRS 9

IFRS 9

Crediti vari e altre attività non correnti

Altre attività non correnti

6.932

-

-

(6.718)

214

-

Totale Crediti vari e altre

attività non correnti

(a)

6.932

-

-

(6.718)

214

-

Totale crediti commerciali

(b)

72.532

72.532

131.423

12.850

216.805

216.805

Crediti vari e altre attività

correnti

Altre attività correnti

3.985

-

-

(2.448)

1.537

-

Crediti vari immobilizzati - quota

a breve

1.430

-

-

10

1.440

-

Crediti vari operativi

3.775

-

6.921

24.927

35.623

-

Crediti vari non operativi

1.390

-

-

-

1.390

-

Totale crediti vari e altre attività

correnti

(c)

10.580

-

6.921

22.489

39.990

-

Totale Crediti per imposte sul

reddito

(d)

1

-

-

22.144

22.145

-

Totale crediti commerciali, vari

e altre attività correnti

(b+c+d)

83.113

72.532

138.344

57.483

278.940

216.805

Totale

(a+b+c+d)

90.045

49.484

138.344

50.765

279.154

216.805

I crediti vari e altre attività non correnti sono relativi a risconti attivi verso fornitori.

I crediti commerciali sono relativi principalmente a servizi di ospitalità e a recuperi di costi per prestazioni di servizi.

I crediti vari e altre attività correnti si riferiscono principalmente a depositi cauzionali (euro 1.440 migliaia), anticipi a fornitori (euro 2.043 migliaia), crediti verso erario per imposte e tasse (euro 7.878 migliaia), al Price Adjustment verso Vodafone Italia (euro 20.800 migliaia) e crediti per consolidato fiscale verso TIM (euro 1.390 migliaia).

Si ritiene che il valore contabile dei crediti commerciali, vari e altre attività non correnti e correnti sia una ragionevole approssimazione del rispettivo fair value.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

73

NOTA 11 - PATRIMONIO NETTO

Al 30 giugno 2020 il patrimonio netto è pari a euro 4.495.446 migliaia ed è così composto:

(migliaia di euro)

30.06.2020

31.12.2019

Capitale emesso

600.000

600.000

Meno Azioni proprie

-

(222)

Capitale sociale

600.000

599.778

Riserva da sovrapprezzo azioni

3.691.703

660.000

Altre riserve

119.515

119.196

Riserva legale

120.000

120.000

Riserva per strumenti rappresentativi di patrimonio netto

34

533

Riserva Azioni proprie eccedenza sul valore nominale

-

(1.215)

Altre Riserve

(519)

(122)

Utili (perdite) accumulati, incluso l'utile (perdita) del periodo

84.228

182.219

Totale

4.495.446

1.561.193

PIANI RETRIBUTIVI SOTTO FORMA DI PARTECIPAZIONE AL CAPITALE

La Riserva per strumenti rappresentativi di patrimonio netto, pari a euro 34 migliaia si riferisce:

  • al piano di azionariato diffuso (euro 19 migliaia) in essere nel Gruppo TIM e sottoscritto da alcuni dipendenti trasferiti in INWIT;
  • al piano di stock option 2014-2016 (euro 15 migliaia) avviato dal Gruppo TIM e sottoscritto da alcuni dipendenti trasferiti in INWIT;

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

74

NOTA 12 - FONDI RELATIVI AL PERSONALE

La voce presenta la seguente composizione e variazione:

(migliaia di euro)

31 12.2019

Fusione

Incrementi/

Decrementi

30.06.2020

Attualizz.

Fondo Trattamento di Fine Rapporto

1.791

1.414

350

(215)

3.340

1.414

Totale

1.791

350

(215)

3.340

Di cui:

Quota non corrente

1.791

3.340

Quota corrente

-

-

Il Fondo Trattamento di Fine Rapporto aumenta, rispetto al 31 dicembre 2019, di euro 1.549 migliaia principalmente a seguito della fusione per incorporazione di VOD Towers (euro 1.414 migliaia).

La variazione di euro 350 migliaia registrata negli "Incrementi/Attualizzazione" del Fondo TFR è così dettagliata:

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Oneri finanziari

9

14

(Utili) perdite attuariali nette del periodo

341

182

Trasferimenti

-

-

Totale

350

196

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

75

NOTA 13 - FONDI RISCHI E ONERI

Aumentano, rispetto al 31 dicembre 2019, di euro 451.255 migliaia e presentano la seguente composizione e variazione:

31.12.2019

Fusione

Incremento

Decremento

Altri

30.06.2020

(migliaia di euro)

Movimenti

Fondo per oneri di

ripristino

101.506

114.823

1.910

(218)

-

218.021

Passività per imposte

differite

-

72.803

30.782

-

231.155

334.740

Fondo vertenze legali e

altri rischi

600

-

-

-

-

600

Totale

102.106

187.626

32.692

(218)

231.155

553.361

Di cui:

Quota non corrente

101.656

552.911

Quota corrente

450

450

Il Fondo per oneri di ripristino si incrementa principalmente sia per l'accantonamento dei costi previsti per lo smantellamento dei siti connesso con il trascorrere del tempo (euro 1.910 migliaia) sia per la fusione per incorporazione di VOD TOWERS (euro 114.823 migliaia).

Il decremento del fondo per oneri di ripristino è relativo all'utilizzo per la copertura dei costi di smantellamento sostenuti nel periodo (euro 218 migliaia).

Le Passività per imposte differite si movimenta principalmente per le imposte del periodo (euro 30.782 migliaia), per la fusione per incorporazione di VOD TOWERS (euro 72.803 migliaia) e per l'iscrizione a bilancio del valore dei contratti derivanti dall'attribuzione del goodwill attraverso il processo di Purchase Price Allocation "PPA" (euro 231.192 migliaia).

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

76

NOTA 14 - PASSIVITÀ FINANZIARIE (NON CORRENTI E CORRENTI)

Le Passività finanziarie non correnti e correnti (indebitamento finanziario lordo) sono così composte:

Altri

(migliaia di euro)

31.12.2019

Fusione

movimenti del

30.06.2020

periodo

Debiti finanziari a medio/lungo termine:

Debiti verso banche

69.943

-

1.588.736

1.658.679

Passività per locazioni finanziarie

530.461

373.722

67.917

972.100

Altri debiti finanziari

70.000

-

(70.000)

-

Totale passività finanziarie non correnti

(a)

670.404

373.722

1.586.653

2.630.779

Debiti finanziari a breve termine:

Debiti verso banche

13.927

-

1.190.493

1.204.420

Debiti verso banche - scoperto di CC a

vista

-

-

14.280

14.280

Passività per locazioni finanziarie

109.600

65.625

997

176.222

Altri debiti finanziari

134

-

(134)

-

Totale passività finanziarie correnti

(b)

123.661

65.625

1.205.636

1.394.922

Totale passività finanziarie (Indebitamento

finanziario lordo)

(a+b)

794.065

439.347

2.792.289

4.025.701

I debiti finanziari a medio/lungo termine:

  • Debiti verso banche si riferiscono principalmente a contratti di finanziamento, al netto dei relativi disaggi di emissione e dei relativi ratei e risconti, sottoscritti rispettivamente a:
    • novembre 2018 con Banca Popolare di Sondrio per euro 40.000 migliaia con un rimborso c.d. bullet alla scadenza dicembre 2023;
    • dicembre 2019 con un pool di banche nazionali e internazionali per un importo totale di euro 3.000.000 migliaia; di seguito la ripartizione per tipologia di finanziamento:
      • Term Loan da euro 1.000.000 migliaia con scadenza 5 anni e rimborso bullet a scadenza;
      • Bridge Loan da euro 633.749 migliaia della durata di 18 mesi più estensione di 6 mesi con rimborso bullet a scadenza.
  • Altri Debiti finanziari si riferivano principalmente a contratti di finanziamento verso TI Finance rimborsati nel primo semestre 2020.
  • Passività per locazioni finanziarie e si riferiscono ai contratti di locazione finanziaria contabilizzati secondo il principio IFRS16 in vigore dal 1° gennaio 2019.

I debiti finanziari a breve termine:

  • Debiti verso banche si riferiscono principalmente alle seguenti tipologie di:
    • contratti di finanziamento, al netto dei relativi disaggi di emissione e dei relativi ratei e risconti, sottoscritti rispettivamente a
      • Bridge Loan da euro 866.251 migliaia della durata a seguito della riclassifica a breve della quota parte rimborsata durante i primi giorni di luglio 2020;
      • una linea di credito revolving ("RCF") utilizzata per euro 330.000 euro/migliaia
    • allo scoperto1 di c/c con una banca per circa 14.280 euro/migliaia
  • Passività per locazioni finanziarie e si riferiscono ai contratti di locazione finanziaria contabilizzati secondo il principio IFRS16 in vigore dal 1° gennaio 2019.

1 Per data registrazione contabile e non per data valuta. Rientrato il giorno successivo anche per data contabile.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

77

"COVENANTS", "NEGATIVE PLEDGES" E ALTRE CONDIZIONI CONTRATTUALI IN ESSERE AL 30 GIUGNO 2020

I contratti di finanziamento prevedono alcuni impegni generali e covenant, di contenuto sia positivo sia negativo in linea con la prassi di mercato per finanziamenti di importo e natura similari.

Il contratto di finanziamento sottoscritto a dicembre 2019, per un ammontare di euro 3.000.000 migliaia, contiene alcuni impegni generali e covenant in linea con la prassi di mercato e standard legali predisposti dalla Loan Market Association che accordano la facoltà in capo alle Banche finanziatrici di cancellare gli impegni assunti e/o chiedere il rimborso anticipato delle somme utilizzate dalla Società.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

78

NOTA 15 - INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO

Nella tabella di seguito riportata è presentato l'indebitamento finanziario netto della Società al 30 giugno 2020, determinato conformemente a quanto previsto dal paragrafo 127 delle raccomandazioni contenute nel documento predisposto dall'ESMA, n. 319 del 2013, implementative del Regolamento (CE) 809/2004.

Nella tabella è inoltre evidenziata la riconciliazione dell'indebitamento finanziario netto determinato secondo i criteri previsti dall'ESMA con quello utilizzato da INWIT per monitorare la propria posizione finanziaria.

(migliaia di euro)

30.06.2020 (*)

31.12.2019

A Cassa

-

-

B Cassa e altre disponibilità liquide

47.523

66.569

C Titoli detenuti per la negoziazione

-

-

D Liquidità (A+B+C)

47.523

66.569

E Crediti finanziari correnti

162

15.117

F Debiti finanziari correnti

-

-

G Parte corrente dei debiti finanziari a medio/lungo termine

(1.394.922)

(123.661)

H Altri debiti finanziari correnti

-

-

I Indebitamento finanziario corrente (F+G+H)

(1.394.922)

(123.661)

J Indebitamento finanziario corrente netto (I+E+D)

(1.347.237)

(41.975)

K Debiti finanziari a medio / lungo termine

(2.630.779)

(670.404)

L Obbligazioni emesse

-

-

M Altri debiti finanziari non correnti

-

-

N Indebitamento finanziario non corrente (K+L+M)

(2.630.779)

(670.404)

O Indebitamento Finanziario Netto come da raccomandazioni

ESMA (J+N)

(3.978.016)

(712.379)

Altri crediti finanziari e altre attività finanziarie non correnti

1.459

235

Indebitamento Finanziario Netto INWIT

(3.976.557)

(712.144)

  1. Per quanto riguarda l'incidenza delle operazioni con parti correlate sull'Indebitamento Finanziario Netto, si rimanda all'apposito prospetto inserito nella Nota "Operazioni con parti correlate".

.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

79

NOTA 16 - DEBITI COMMERCIALI, VARI E ALTRE PASSIVITÀ (NON CORRENTI E CORRENTI)

Al 30 giugno 2020 la voce è così composta:

di cui

Altri

di cui

Strumenti

Strumenti

movimenti del

(migliaia di euro)

31.12.2019

Finanziari

Fusione

30.06.2020

Finanziari

periodo

IFRS 9

IFRS 9

Debiti vari e altre

passività non correnti

Altre passività non correnti

5.099

-

-

(4.048)

1.051

-

Debiti vari operativi non

correnti

428

-

-

(148)

280

-

Debiti vari non operativi

non correnti

4.089

-

-

-

4.089

-

Totale debiti vari e altre

passività non correnti

(a)

9.616

-

-

(4.196)

5.420

-

Totale debiti commerciali

(b)

104.436

104.436

34.427

8.601

147.464

147.464

Debiti vari e altre

passività correnti

Altre passività correnti

9.167

-

2.150

(6.179)

5.138

-

Debiti vari operativi

correnti

5.229

-

28.632

(27.876)

5.985

-

Debiti vari non operativi

correnti

4.021

-

-

(663)

3.358

-

Totale debiti vari e altre

passività correnti

(c)

18.417

-

30.782

(34.718)

14.481

-

Totale debiti

commerciali, vari e altre

passività correnti

(b+c)

122.853

104.436

65.209

(26.117)

161.945

147.464

Totale Debiti per imposte

sul reddito

(d)

801

-

18.115

(801)

18.115

-

Totale

(a+b+c+d)

133.270

104.436

83.324

(31.114)

185.480

147.464

I debiti vari e altre passività non correnti si riferiscono principalmente a risconti su contratti attivi verso clienti (euro 491 migliaia), a debiti verso istituti di previdenza (euro 280 migliaia) ed a debiti per consolidato fiscale verso TIM (euro 4.089 migliaia).

I debiti commerciali sono principalmente relativi alle forniture di energia elettrica e ai canoni per locazioni passive.

I debiti vari e altre passività correnti si riferiscono principalmente a risconti su contratti attivi verso clienti (euro 5.138 migliaia), a debiti tributari (euro 776 migliaia), a debiti verso il personale (euro 2.160) ed a debiti per consolidato fiscale verso TIM (euro 3.194 migliaia).

Si ritiene che il valore contabile dei debiti commerciali, vari e altre passività correnti sia una ragionevole approssimazione del rispettivo fair value.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

80

NOTA 17 - RICAVI

Sono complessivamente pari a euro 287.380 migliaia e sono così composti:

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Ricavi

Ricavi verso TIM

162.617

149.532

Ricavi verso Vodafone Italia

82.892

-

Ricavi verso terzi

41.871

46.345

Totale

287.380

195.877

La voce include i ricavi di competenza del periodo riconducibili alle prestazioni di servizi rientranti nella normale attività d'impresa.

I Ricavi verso TIM ammontano a euro 162.617 migliaia e si riferiscono prevalentemente al Master Service Agreement. Il totale include euro 6.765 migliaia relativi alla proventizzazione di ricavi differiti per contributi di attivazione nuovi siti, fatturati a TIM negli esercizi precedenti e riscontati sulla vita residua del contratto originario. A seguito della chiusura anticipata del contratto, il saldo dei ricavi differiti è stato rilasciato a conto economico nel primo trimestre 2020.

I Ricavi verso Vodafone Italia ammontano a euro 82.892 migliaia e si riferiscono al nuovo Master Service Agreement

I Ricavi verso terzi pari a euro 41.871 migliaia, si riferiscono essenzialmente ai servizi di ospitalità offerti dalla Società agli operatori radiomobili italiani. I rapporti con tali operatori sono regolati da accordi commerciali di durata pluriennale.

NOTA 18 - ACQUISTI DI MATERIE E SERVIZI

Sono complessivamente pari a euro 19.518 e sono cosi composti:

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Acquisti materie e beni per la rivendita

(a)

483

391

Costi per prestazioni di servizi

Spese di manutenzione

4.757

3.055

Prestazioni professionali

2.222

3.764

Prestazioni e servizi vari

10.747

4.697

(b)

17.726

11.516

Costi per godimento di beni di terzi

Affitti e locazioni

988

4.669

Altri costi per godimento beni di terzi

315

611

(c)

1.309

5.280

Totale

(a+b+c)

19.518

17.187

La voce "Prestazioni e servizi vari" si incrementa principalmente per la rilevazione degli oneri straordinari per operazioni societarie pari a euro 6.348 migliaia.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

81

NOTA 19 - AMMORTAMENTI, PLUSVALENZE/ MINUSVALENZE DA REALIZZO E SVALUTAZIONI DI ATTIVITA' NON CORRENTI

Gli ammortamenti, (plusvalenze)/minusvalenze da realizzo e svalutazioni di attività non correnti sono pari a euro 130.401 migliaia e sono così composti:

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Ammortamento delle attività immateriali a

vita utile definita

(a)

26.586

453

Ammortamento delle attività materiali di

proprietà

(b)

21.883

6.895

Ammortamento diritti d'uso su beni di terzi

(c)

81.858

54.797

(Plusvalenze)/minusvalenze da realizzo e

svalutazioni di attività non correnti

(d)

74

159

Totale

(a+b+c+d)

130.401

62.304

Per ulteriori dettagli si rimanda alle Note "Attività immateriali a vita utile definita", "Attività materiali" e "Diritti d'uso su beni di terzi".

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

82

NOTA 20 - PROVENTI E ONERI FINANZIARI

PROVENTI FINANZIARI

I Proventi finanziari sono pari a euro 2 migliaia e si riferiscono principalmente agli interessi attivi su crediti finanziari e depositi bancari.

ONERI FINANZIARI

Gli oneri finanziari sono pari a euro 26.881 migliaia e sono cosi dettagliati:

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Interessi passivi e altri oneri finanziari

Interessi passivi a banche

8.885

534

Interessi passivi per leasing finanziari

10.836

9.865

Commissioni finanziarie

4.734

115

Altri oneri finanziari

2.426

1.477

Totale

26.881

11.991

Gli Interessi passivi a banche sono relativi gli Oneri Finanziari pagati nel periodo per il contratto di finanziamento sindacato e ai ratei d'interesse maturati sui Debiti finanziari a medio/lungo termine (Bridge e Term Loan) descritti nella Nota 14 - Passività Finanziarie (Non Correnti e Correnti).

Le Commissioni finanziarie si riferiscono principalmente alle fees pagate per aver sottoscritto e utilizzato il contratto di finanziamento da 3 miliardi di euro per finanziare l'acquisizione, da parte della Società, della partecipazione di minoranza in VOD Towers e la distribuzione del dividendo straordinario al netto dei ratei e risconti di periodo.

Gli Altri oneri finanziari sono principalmente relativi all'adeguamento del fondo oneri di ripristino (euro 1.910 migliaia) ed altri oneri su operazioni di finanziamento (euro 356 migliaia).

NOTA 21 - UTILE (PERDITA) DEL PERIODO E RISULTATO PER AZIONE

Nella seguente tabella è riportato il calcolo del risultato per azione:

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Risultato per azione base e diluito

Risultato del periodo

(euro)

71.656.178

69.236.308

Numero medio azioni ordinarie

780.983.355

599.777.882

Risultato per azione base e diluito

(euro)

0,092

0,115

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

83

NOTA 22 - PASSIVITÀ POTENZIALI, IMPEGNI E GARANZIE

PRINCIPALI CONTENZIOSI E AZIONI GIUDIZIARIE PENDENTI

La Società, al 30 giugno 2020, è coinvolta in circa sessanta contenziosi, quattro dei quali indicati, dai legali incaricati della difesa, con rischio di soccombenza "probabile".

In relazione allo stato di avanzamento dei suddetti giudizi e sulla base delle informazioni disponibili al momento della chiusura del presente Bilancio è stata appostato al fondo rischi un importo complessivo pari ad euro 150 migliaia.

IMPEGNI E GARANZIE

Con riferimento alle garanzie fidejussorie passive rilasciate da banche o da compagnie assicurative ai soggetti proprietari dei terreni su cui insistono le infrastrutture, INWIT ha assunto l'impegno a rimborsare tutte le somme che per qualsiasi titolo o ragione la banca o la compagnia assicurativa fosse chiamata a sostenere in dipendenza del mancato rispetto delle obbligazioni contrattuali, con rinuncia da parte della Società stessa a ogni e qualsiasi eccezione o contestazione, anche giudiziale.

NOTA 23 - PARTI CORRELATE

Sono qui di seguito riportate le tabelle riepilogative dei saldi relativi alle operazioni con parti correlate nonché l'incidenza di detti importi sui corrispondenti valori di conto economico separato, della situazione patrimoniale - finanziaria e di rendiconto finanziario. Le operazioni con parti correlate, quando non dettate da specifiche condizioni normative, sono state di norma regolate a condizioni di mercato; la loro realizzazione è avvenuta nel rispetto di apposita procedura interna (consultabile sul sito www.INWIT.it), che ne definisce termini e modalità di verifica e monitoraggio.

Sebbene tali accordi siano regolati a normali condizioni di mercato, non vi è garanzia che, ove gli stessi fossero stati conclusi fra o con terze parti, queste ultime avrebbero negoziato e stipulato gli stessi, alle medesime condizioni e con le stesse modalità.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

84

Voci della situazione patrimoniale-finanziaria

Di seguito gli effetti delle operazioni con parti correlate sulle voci della situazione patrimoniale-finanziaria al 31 dicembre 2019 e al 30 giugno 2020:

VOCI DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA AL 31.12.2019

Totale

Parti correlate

Totale parti

Incidenza

% sulla

Alta

Altre parti

correlate

(migliaia di euro)

TIM

voce di

Direzione

correlate

(a)

(b)

bilancio

(b)/(a)

INDEBITAMENTO

FINANZIARIO NETTO

Cassa e altre disponibilità

liquide equivalenti

66.569

1.401

-

-

1.401

2,1%

Crediti finanziari a breve

termine

15.117

-

-

15.009

15.009

99,3%

Passività finanziarie non

correnti

(670.404)

(47.913)

-

(70.009)

(117.922)

17,6%

Passività finanziarie correnti

(123.661)

(20.814)

(135)

(20.949)

16,9%

Totale indebitamento

finanziario netto

(712.144)

(67.326)

-

(55.135)

(122.461)

17,2%

ALTRE PARTITE

PATRIMONIALI

Crediti commerciali, vari

e altre attività correnti

83.111

42.169

-

-

42.169

50,7%

Debiti vari e altre passività

non correnti

(9.616)

(8.206)

-

-

(8.206)

85,3%

Debiti commerciali, vari

e altre passività correnti

(123.302)

(37.158)

(924)

(41.954)

(80.036)

64,9%

VOCI DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA AL 30.06.2020

Totale

Parti correlate

Totale parti

Incidenza

% sulla

Alta

Altre parti

correlate

(migliaia di euro)

TIM

Vodafone Italia

voce di

Direzione

correlate

(a)

(b)

bilancio

(b)/(a)

INDEBITAMENTO

FINANZIARIO NETTO

Passività finanziarie non

correnti

(2.630.779)

(37.568)

-

(10.747)

(8)

(48.323)

1,8%

Passività finanziarie correnti

(1.394.922)

(21.016)

-

(1.433)

(1)

(22.450)

1,6%

Totale indebitamento

finanziario netto

(3.976.557)

(58.584)

-

(12.180)

(9)

(70.773)

1,8%

ALTRE PARTITE

PATRIMONIALI

Crediti commerciali, vari

e altre attività correnti

256.795

127.456

-

33.679

21

161.156

62,8%

Debiti vari e altre passività

non correnti

(5.420)

(4.230)

-

-

-

(4.230)

78,0%

Debiti commerciali, vari

e altre passività correnti

(162.395)

(31.212)

(718)

(5.840)

(61.952)

(99.722)

61,4%

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

85

I debiti finanziari sia a medio/lungo termine che a breve termine verso TIM e Vodafone Italia sono relativi all'introduzione del principio IFRS16.

I crediti commerciali, vari e altre attività correnti verso TIM (euro 127.456 migliaia) includono principalmente gli accertamenti relativi al recupero spese dell'energia elettrica, consolidato fiscale e risconti attivi.

I crediti commerciali, vari e altre attività correnti verso Vodafone Italia (euro 33.679 migliaia) si riferiscono principalmente al Price Adjustment (euro 20.800 migliaia) e agli accertamenti relativi al recupero spese dell'energia elettrica.

I debiti vari e altre passività non correnti verso TIM (euro 4.230 migliaia) sono costituiti principalmente da debiti per consolidato fiscale (euro 4.089 migliaia).

I debiti commerciali vari e altre passività correnti verso TIM afferiscono principalmente ai contratti di servizio, all'attività di ripristino siti, alla manutenzione ordinaria e straordinaria effettuata nei siti e ad altre prestazioni e ai debiti vari non correnti e correnti per consolidato fiscale.

I debiti commerciali vari e altre passività correnti verso Vodafone Italia afferiscono principalmente alla manutenzione ordinaria effettuata nei siti e ad altre prestazioni.

I debiti verso l'Alta Direzione (euro 718 migliaia) sono riferiti a compensi verso i dirigenti con responsabilità strategiche della Società.

I debiti verso altre parti correlate (euro 61.952 migliaia) sono costituiti principalmente dai debiti commerciali verso Telenergia S.r.l. per fornitura di energia elettrica (euro 61.855 migliaia).

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

86

Voci del conto economico

Gli effetti delle operazioni con parti correlate sulle voci del conto economico al 30 giugno 2020, e nel corrispondente periodo dell'esercizio precedente, sono i seguenti:

VOCI DEL CONTO ECONOMICO AL 30.06.2019

(migliaia di euro)

Totale

Incidenza

Totale parti

% sulla

TIM

Alta Direzione

Altre parti

voce di

correlate

correlate

bilancio

(b)/(a)

(a)

Ricavi

195.877

Acquisti di materie e servizi

(17.187)

Costi del personale - Oneri

ordinari

(5.269)

Altri costi operativi

(1.174)

Proventi finanziari

205

Oneri finanziari

(11.991)

(b)

149.532

-

451

149.983

76,6%

(4.055)

-

(52)

(4.107)

23,9%

(14)

(634)

-

(648)

12,3%

7

-

-

7

-0,6%

-

-

7

7

3,4%

(741)

-

(299)

(1.040)

8,7%

VOCI DEL CONTO ECONOMICO AL 30.06.2020

(migliaia di euro)

Totale

Incidenza

% sulla

TIM

Alta Direzione Vodafone Italia

Altre parti

Totale parti

voce di

bilancio

correlate

correlate

(b)/(a)

(a)

Ricavi

287.380

Acquisti di materie e servizi

- Oneri ordinari

(12.768)

Costi del personale - Oneri

ordinari

(7.584)

Oneri finanziari

(26.881)

(b)

162.617

-

82.892

-

245.509

85,4%

(4.174)

-

(1.414)

(37)

(5.625)

44,1%

(63)

(896)

-

-

(959)

12,6%

(592)

-

-

(149)

(741)

2,8%

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

87

I ricavi verso TIM (euro 162.617 migliaia) si riferiscono prevalentemente al canone di locazione attiva previsto nel Master Service Agreement.

I ricavi verso Vodafone Italia (euro 82.892 migliaia) si riferiscono prevalentemente al canone di locazione attiva previsto nel Master Service Agreement.

Gli acquisti di materiali e servizi verso TIM (euro 4,174 migliaia) si riferiscono principalmente a prestazioni di manutenzione (euro 2.798 migliaia), a servizi in outsourcing (euro 351 migliaia), a spese telefoniche (euro 79 migliaia) e ad altri costi per servizi (euro 877 migliaia).

Gli acquisti di materiali e servizi verso Vodafone Italia (euro 1.414 migliaia) si riferiscono principalmente a prestazioni di manutenzione,

Gli acquisti di materiali e servizi relativi ad altre parti correlate (euro 22 migliaia) fanno riferimento principalmente a costi in outsourcing verso H.R. Services.

I Costi del personale verso l'Alta Direzione (euro 896 migliaia) sono relativi ai compensi verso i dirigenti con responsabilità strategiche della Società.

Gli Oneri finanziari verso TIM (euro 592 migliaia) si riferiscono principalmente a interessi passivi su leasing finanziari.

Gli Oneri finanziari relativi ad altre parti correlate (euro 149 migliaia) fanno riferimento a interessi passivi su debiti finanziari verso TI Finance SA.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

88

Voci del rendiconto finanziario

Gli effetti delle operazioni con parti correlate sulle voci del rendiconto finanziario al 30 giugno 2020, e nel corrispondente periodo dell'esercizio precedente, sono i seguenti:

VOCI DEL RENDICONTO FINANZIARIO AL 30.06.2019

Totale

(migliaia di euro)

(a)

Attività operative:

Variazione dei crediti commerciali

(16.082)

Variazione dei debiti commerciali

13.717

Variazione netta dei crediti/debiti

vari e di altre attività/passività

137

Parti correlate

Incidenza

Alta

Altre parti

Totale parti

% sulla

TIM

voce di

Direzione

correlate

correlate

bilancio

(b)/(a)

(b)

(13.579)

-

(309)

(13.888)

86,4%

(2.399)

-

21.423

19.024

138,0%,

(772)

(136)

-

(908)

-662,8%

VOCI DEL RENDICONTO FINANZIARIO AL 30.06.2020

Totale

(migliaia di euro)

(a)

Attività operative:

Variazione dei crediti commerciali

(14.166)

Variazione dei debiti commerciali

10.628

Variazione netta dei crediti/debiti

vari e di altre attività/passività

(66.814)

Variazione delle passività

finanziarie correnti e non correnti

2.647.244

Parti correlate

Incidenza

Alta

Vodafone

Altre parti

Totale parti

% sulla

TIM

voce di

Direzione

Italia

correlate

correlate

bilancio

(b)/(a)

(b)

(29.333)

-

(4.958)

(21)

(34.312)

242,2%

(2.498)

-

2.500

19.998

20.000

188,2%

(2.955)

(206)

-

-

(3.161)

4,7%

(10.143)

-

505

(70.135)

(79.773)

-3,0%

La tabella evidenzia due significative variazioni nei primi 6 mesi del 2020. La prima relativa all'aumento dei debiti vari verso le Altre parti correlate principalmente dovuto all'incremento del debito commerciale verso Telenergia srl. La seconda relativa all'estinzione del finanziamento verso TI Finance SA.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

89

COMPENSI A DIRIGENTI CON RESPONSABILITÀ STRATEGICHE DELL'IMPRESA

I compensi contabilizzati per competenza per i dirigenti con responsabilità strategiche sono pari a euro 896 migliaia.

I compensi a breve termine sono erogati nel corso dell'esercizio cui si riferiscono e comunque entro i sei mesi successivi alla chiusura dell'esercizio (le spettanze relative all'MBO 2020 saranno erogate nel secondo trimestre 2021)

I contributi accantonati ai piani a contribuzione definita (Assida, Fontedir) a favore dei dirigenti con responsabilità strategiche, sono stati pari a euro 17 migliaia.

I "Dirigenti con responsabilità strategiche dell'impresa", ossia coloro che hanno il potere e la responsabilità, direttamente o indirettamente, della pianificazione, della direzione e del controllo delle attività della Società, compresi gli amministratori, sono così individuati:

INWIT SPA

Amministratori:

Giovanni Ferigo

Amministratore Delegato

Dirigenti:

Andrea Balzarini

Responsabile Administration, Finance and Control & Business Support fino al 30/03/2020

Responsabile Administration, Finance and Control & Business Support nominato key manager dal

Diego Galli

CDA dal 31/03/2020

Elisa Patrizi

Responsabile Operations & Maintenance

Gabriele Abbagnara

Responsabile Marketing & Sales

Massimo Scapini

Responsabile Technology Governance & MSA, nominato key manager dal CDA dal 31/03/2020

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

90

NOTA 24 - EVENTI ED OPERAZIONI

SIGNIFICATIVI NON RICORRENTI

Ai sensi della Comunicazione Consob n. DEM/6064293 del 28 luglio 2006, sono qui di seguito esposte le informazioni circa l'impatto sui risultati economici, finanziari e patrimoniali di INWIT degli eventi e operazioni non ricorrenti al 30 giugno 2020. Gli effetti non ricorrenti su Patrimonio Netto e Utile (perdita) del periodo sono espressi al netto degli impatti fiscali:

Patrimonio

Utile

Indebitamento

Flussi

(migliaia di euro)

(perdita)

finanziario

Netto

finanziari (*)

dell'esercizio

netto

Valore di bilancio

(a)

4.495.446

71.656

(3.976.557)

(33.326)

Oneri connessi ad operazioni

straordinarie

(4.826)

(4.826)

-

(5.306)

Totale effetti

(b)

(4.826)

(4.826)

-

(5.306)

Valore figurativo

(a-b)

4.500.272

76.482

(3.976.557)

(28.020)

(*) I flussi finanziari si riferiscono all'aumento (diminuzione) della Cassa e disponibilità liquide equivalenti.

L'impatto sulla singola voce di conto economico separato delle partite di natura non ricorrente è così dettagliato:

(migliaia di euro)

1° Semestre 2020

1° Semestre 2019

Oneri connessi ad operazioni straordinarie

(6.750)

Oneri connessi ai processi di ristrutturazione e razionalizzazione

-

Impatto su Risultato operativo ante ammortamenti,

plusvalenze/(minusvalenze) e ripristini di valore/(svalutazioni) di

attività non correnti (EBITDA)

(6.750)

Impatto su Risultato operativo (EBIT)

(6.750)

Impatto su Risultato prima delle imposte

(6.750)

Imposte sul reddito relativo a partite non ricorrenti

1.924

Impatto sull'Utile (perdita) del periodo

(4.826)

-

(417)

(417)

(417)

(417)

119

(298)

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

91

NOTA 25 - POSIZIONI O TRANSAZIONI DERIVANTI DA OPERAZIONI ATIPICHE E/O INUSUALI

Ai sensi della Comunicazione Consob n. DEM/6064293 del 28 luglio 2006, si precisa che nel corso del primo trimestre non sono state poste in essere operazioni atipiche e/o inusuali, così come definite dalla Comunicazione stessa.

NOTA 26 - EVENTI SUCCESSIVI AL 30 GIUGNO 2020

Si segnala che il 1° Luglio 2020 - INWIT ha concluso con successo la sua prima emissione obbligazionaria per un importo complessivo pari ad 1 miliardo di euro, a fronte di richieste di circa 4,5 volte l'offerta. Il bond a tasso fisso, con durata a 6 anni, consente di ottimizzare la struttura finanziaria e di supportare la crescita dell'Azienda.

L'operazione di collocamento è stata supportata da un pool di primarie banche, composto da Mediobanca e BNP Paribas in qualità di Global Coordinator e da Banca Akros, Banca IMI, BBVA, BNP Paribas, BofA Securities, Credit Agricole CIB, HSBC, Mediobanca, SMBC e UniCredit in qualità di Joint Bookrunner.

Il prestito obbligazionario è stato emesso a valere sul Programma Euro Medium Term Notes (EMTN).

I titoli saranno quotati presso il mercato regolamentato della Borsa del Lussemburgo, con le seguenti caratteristiche:

  • Emittente: Inwit Spa
  • Importo: 1 miliardo di Euro
  • Data di regolamento: 8 luglio 2020
  • Scadenza: 8 luglio 2026
  • Cedola: 1,875%
  • Prezzo di emissione: 99,809%
  • Rendimento effettivo: 1,909%, corrispondente ad un rendimento di 220 punti base sopra il tasso di riferimento (mid swap).

.

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

92

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

93

Bilancio semestrale abbreviato di Infrastrutture Wireless

Italiane S.p.A. al 30 giugno 2020

Note illustrative

94

Disclaimer

INWIT - Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. published this content on 06 August 2020 and is solely responsible for the information contained therein. Distributed by Public, unedited and unaltered, on 06 August 2020 08:13:03 UTC


© Publicnow 2020
All news about INWIT S.P.A.
01/18INWIT S P A : Information notice on the buy-back of treasury shares
PU
01/13INWIT S P A : Thanks to INWIT, the bank of the future is here
PU
01/13INWIT S P A : invests in Sustainability and Human Capital
PU
01/132020 BROAD-BASED SHARE OWNERSHIP PLA : INWIT puts people at the centre
PU
2020INWIT S P A : invests in Sustainability and Human Capi
PU
20202020 BROAD-BASED SHARE OWNERSHIP PLA : INWIT puts people at the centre
PU
2020INWIT S P A : One thousand Fully Digital bank branches thanks to INWIT
PU
2020INWIT S P A : We're shaping our Sustainability Plan online
PU
2020FERIGO : “Solutions 4.0, smart towers and sustainability: the foundations ..
PU
2020INWIT S P A : BoD approves 2021 Financial Calendar
PU
More news
Financials
Sales 2020 676 M 819 M 819 M
Net income 2020 163 M 198 M 198 M
Net Debt 2020 3 638 M 4 411 M 4 411 M
P/E ratio 2020 53,1x
Yield 2020 3,27%
Capitalization 8 882 M 10 727 M 10 768 M
EV / Sales 2020 18,5x
EV / Sales 2021 16,0x
Nbr of Employees 198
Free-Float 33,7%
Chart INWIT S.P.A.
Duration : Period :
Inwit S.p.A. Technical Analysis Chart | INW | IT0005090300 | MarketScreener
Technical analysis trends INWIT S.P.A.
Short TermMid-TermLong Term
TrendsBearishNeutralNeutral
Income Statement Evolution
Consensus
Sell
Buy
Mean consensus BUY
Number of Analysts 19
Average target price 11,98 €
Last Close Price 9,25 €
Spread / Highest target 47,0%
Spread / Average Target 29,5%
Spread / Lowest Target 9,19%
EPS Revisions
Managers and Directors
NameTitle
Giovanni Ferigo Chief Executive Officer, GM & Director
Emanuele Tournon Chairman
Elisa Patrizi Head-Maintenance, Technology & Operations
Emanuela Martinelli Head-Finance & Investor Relations
Filomena Passeggio Independent Director
Sector and Competitors
1st jan.Capitalization (M$)
INWIT S.P.A.-6.85%10 727
INDUS TOWERS LIMITED12.48%9 520
PT SARANA MENARA NUSANTARA TBK0.00%3 411
PT TOWER BERSAMA INFRASTRUCTURE TBK14.42%2 868
CHORUS LIMITED3.03%2 579
ERICSSON NIKOLA TESLA D.D.0.67%321